Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Atessa

La Honeywell chiusa: arrivano le lettere di licenziamento ai lavoratori

Lo stabilimento di Atessa ha cessato definitivamente le attività dopo la decisione di delocalizzare la produzione in Slovacchia. La Fiom: "Lavoreremo duramente affinché si possa restituireal sito la piena occupazione"

Dopo che il Mise ha confermato l'imposibilità di procedere alla cassa integrazione, sono partite le lettere di licenziamento ai circa 300 lavoratori della Honeywell. Lo stabilimento di Atessa cessa definitivamente la sua attività. Un triste epilogo dopo una lotta durata mesi.

Le organizzazioni sindacali, in occasione dell’ultimo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, avevano chiesto aidirigenti aziendali di non procedere con il licenziamento immediato, ma di temporeggiare per alcuni mesi in maniera da permettere al tavolo ministeriale di lavorare con maggiore serenità sul percorso di reindustrializzazione.

SETTEMBRE: SCIOPERO A OLTRANZA ALLA HONEYWELL

I dirigenti del Ministero, preso atto dell’impossibilità a proseguire con la procedura di cassa integrazione, hanno concesso alla Honeywell quarant’otto ore per decidere. Ma la risposta è stata negativa, seguita dall’invio immediato delle lettere di licenziamento.

"Un atto ignobile che fa nuovamente emergere il disvalore di un’Azienda a totale vocazione al “profitto” priva di sensibilità sociale e senza una predisposizione alla contrattazione - commenta il segretario generale della Fiom, Davide Labbrozzi - Attendiamo la convocazione immediata del Tavolo Ministeriale anche se consideriamo questa condizione irreversibile".

Ora non resta che lavorare e sperare nella reindustrializzazione del sito di Atessa per recuperare una parte dei posti di lavoro."Così come avvenuto nei mesi passati, continueremo a lavorare duramente affinché si possa restituire al sito produttivo Honeywell la piena occupazione - promette il segretario della Fiom - abbiamo duramente lottato, scioperando per due mesi, siamo sicuri di riuscire a ripagare le lavoratrici ed i lavoratori con risultati importanti. Nei prossimi giorni chiederemo l’intervento del Prefetto affinché, di concerto col ministero, si possa avere il massimo impegno nei percorsi che seguiranno".

Video: Honeywell e le altre aziende a rischio: i numeri preoccupanti della crisi
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Honeywell chiusa: arrivano le lettere di licenziamento ai lavoratori

ChietiToday è in caricamento