Scuola

La variante inglese del Covid non infetta i bambini più degli adulti

Sono esposti come gli adulti

In queste ultime ore preoccupano fortemente le varianti in Abruzzo, motivo per cui sono state istituite delle mini zone rosse straordinarie. Il referente regionale sanitario per l’emergenza Covid-19 Alberto alfani ha riferito che le varianti riguardano attualmente il 40-50% dei casi nella nostra regione.

A tal proposito l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha aggiornato le faq sulle varianti specificando che non sembra che “la variante inglese del Covid abbia come target specifico i bambini, ovvero non li infetta in maniera particolare rispetto ad altri”. E che “le varianti più preoccupanti non sembra causino sintomi più gravi in nessuna fascia d’età”.

I bambini, dunque, sono colpiti esattamente come gli adulti. La variante inglese, al momento, è particolarmente diffusa in Abruzzo, Marche e Umbria.

Sulle varianti brasiliana e sudafricana, invece, gli studiosi affermano di non avere abbastanza dati per poter formulare delle ipotesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La variante inglese del Covid non infetta i bambini più degli adulti

ChietiToday è in caricamento