rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Altro

Chieti di nuovo epicentro della pallamano azzurra: c'è Italia-Lettonia per Euro 2024

La Nazionale femminile in città per una partita cruciale di qualificazione alla rassegna continentale

Nuovo, grandissimo appuntamento internazionale a Chieti per la pallamano azzurra. Il nuovo step per l’Italia nelle qualificazioni agli EHF EURO 2024 è ormai imminente, un doppio impegno cruciale per il destino tricolore nelle qualificazioni alla prossima rassegna continentale. E la seconda gara verrà giocata qui. Le azzurre affronteranno infatti in doppia gara la Lettonia per i round 3-4 del Gruppo 4, con andata il 29 febbraio in trasferta a Dobele (h 18:10) e ritorno il 3 marzo ne «La Casa della Pallamano» di Chieti (h 18:30). Proprio dal centro tecnico federale partirà il cammino di avvicinamento della Nazionale, con raduno e primo allenamento fissati per il prossimo 23 febbraio.

Agli ordini del DT Giuseppe Tedesco sono convocate 18 atlete. La lista presenterà diverse novità rispetto al roster che aveva affrontato Francia e Slovenia nelle sfide di ottobre: le new entry rispondono ai nomi del portiere Nila Bertolino, delle ali Giulia Gozzi, Luisella Podda e Giulia Losio, dei terzini Giulia Conte e Lisa Ponti, dei pivot Eleonora Colloredo, Lucila Stettler e Angelica Manfredini. Lunga anche la lista delle assenze, causate da una infermeria quanto mai affollata: indisponibili per problemi fisici il capitano Ilaria Dalla Costa e, sempre sulla linea dei terzini, Asia Mangone, Bevelyn Eghianruwa e Vanessa Djiogap; out anche l’ala Giorgia Meneghini e il pivot Rocio Squizziato.

Il DT delle Nazionali femminili, Giuseppe Tedesco: “Abbiamo cercato di inserire atlete che meritavano di essere visionate, sulla base delle indicazioni che stanno arrivando dal campionato di Serie A1 e mantenendo quel trait d’union con le nostre selezioni giovanili che ha sempre caratterizzato le scelte in questi mesi. Naturalmente anche la situazione legata alle indisponibilità per infortunio ha comportato rotazioni in ruoli-chiave, dove avremo assenze importanti, per la difesa e per l’attacco, come quelle di Dalla Costa e Squizziato. Ritroviamo giocatrici come Colloredo e Bertolino, che avevamo già visionato nella prima parte del mio lavoro alla guida della Nazionale, oppure un’atleta come Losio proveniente da ottime prestazioni in Coppa Italia e in un’area, quella delle giocatrici mancine, dove siamo peraltro in emergenza viste le assenze forzate delle varie Mangone, Djiogap e Meneghini. In generale, continuiamo nel nostro intento, come staff tecnico, di dare possibilità ai nostri talenti di fare esperienza e, nello specifico, di contribuire all’intento comune di battere la Lettonia. Vincere queste due partite è il nostro obiettivo. Abbiamo fiducia, siamo consapevoli di avere a disposizione un roster con del talento e con la possibilità di centrare dei risultati positivi”. 

Detto del ritrovo il 23 febbraio a Chieti, l’Italia permarrà in Abruzzo fino al 28 febbraio quando volerà in Lettonia e qui, sul 40x20 di Dobele, sfiderà le padrone di casa nel pomeriggio del 29 febbraio (h 18:10). Ritorno il 3 marzo ne «La Casa della Pallamano» con ingresso libero (h 18:30) e diretta televisiva su Sky Sport.

Ambedue gli incontri avranno una grande rilevanza nel percorso della Nazionale nel Gruppo 4: riuscire ad avere la meglio sulla Lettonia, infatti, vorrebbe dire aggiudicarsi il terzo posto e rimanere in corsa per l'accesso - come una delle quattro migliori terze - agli EHF EURO 2024 in Austria, Ungheria e Svizzera.

L’elenco delle convocate dal 23 febbraio a Chieti: 

PORTIERI: Francesca Luchin (PO – 1991 – Brixen Südtirol), Maddalena Cabrini (PO – 2004 – Venplast Dossobuono), Nila Bertolino (PO – 2000 – Cassano Magnago)
ALI: Giada Babbo (AS – 1997 – Brixen Südtirol), Giulia Gozzi (AS – 2002 – Cassano Magnago), Giulia Rossomando (AD – 2004 – Jomi Salerno), Luisella Podda (AD – 2002 – Cassa Rurale Pontinia), Giulia Losio (AD – 1997 – AC Life Style Erice)
TERZINI E CENTRALI: Ramona Manojlovic (CE – 2002 – AC Life Style Erice), Sofia Ghilardi (CE – 1999 – Le Havre\FRA), Serena Eghianruwa (TS – 2004 – Cellini Padova), Giulia Conte (TS – 2003 – Mezzocorona), Bianca Barbosu (TS\CE – 1999 – Cassano Magnago), Lisa Ponti (CE\TS – 2003 – Cassano Magnago)
PIVOT: Aurora Gislimberti (PI\TD – 2004 – Jomi Salerno), Eleonora Colloredo (PI – 2001 – Cassa Rurale Pontinia), Lucila Maria Stettler (PI – 1990 – Cassa Rurale Pontinia), Angelica Manfredini (PI – 2003 – Cassano Magnago)

STAFF TECNICO: Giuseppe Tedesco (DT), Elena Barani (vice-allenatrice)
STAFF MEDICO: Michele Carubia (medico), Michela De Cicco (fisioterapista)
DELEGATO FIGH: Daniele Fachechi

FORMULA. Il meccanismo di accesso a EURO 2024 prevede 20 posti, coi primi 16 spettanti alle squadre che chiuderanno al primo e al secondo posto nei rispettivi gironi. I rimanenti quattro, invece, saranno assegnati alle migliori terze classificate, stabilite tramite una speciale graduatoria che terrà conto dei soli risultati ottenuti contro le prime due del proprio gruppo. 

La classifica aggiornata del Gruppo 4:

Francia 4 pti, Slovenia 4, ITALIA 0, Lettonia 0

La situazione delle squadre già qualificate:

Campione in carica: Norvegia
Nazioni ospitanti: Austria, Ungheria, Svizzera

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti di nuovo epicentro della pallamano azzurra: c'è Italia-Lettonia per Euro 2024

ChietiToday è in caricamento