rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Enrico Chiesa ricorda l'esperienza di Chieti: "Una palestra eccezionale"

L'ex bomber neroverde è stato tra i testimonial dell’album Panini interamente dedicato alla Serie C NOW. Nella treza serie l'ex bomber ha giocato a Teramo e in neroverde

L'ex bomber neroverde Enrico Chiesa, che da Chieti ha iniziato la sua personale scalata al calcio che conta e che ha concluso toccando la vetta del pallone italiano, non ha dimenticato i suoi trascorsi in C a Teate. Dopo aver militato nella stagione precedente a Teramo, Chiesa, papà di Federico - attuale giocatore della Juventus -, passò al Chieti nella stagione 1991-92 dove in 24 presenze mise a segno 6 reti. Di recente, proprio grazie ai suoi trascorsi abruzzesi in C, in particolare quelli con i colori del club teatino, Chiesa è stato tra i testimonial del lancio della terza edizione della Digital Collection Serie C by Panini nella sede di Lega Pro in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’album interamente dedicato alla Serie C NOW. Dopo il ritorno della figurina di tutte le sessanta squadre dei tre gironi della Serie C NOW nella collezione Calciatori Panini 2023/2024 ecco il varo dell'album digitale per la terza serie nazionale che per tantissimi anni ha visto protagonista anche il Chieti, che spera presto di tornare nel calcio dei professionisti. 

L'ex bomber della Nazionale Enrico Chiesa ha ricordato così i tempi della Serie C: “Sono stati anni fondamentali per la mia carriera, una palestra eccezionale. Ho iniziato e finito il mio percorso  calcistico in Serie C, dove sono cresciuto non solo come calciatore, ma soprattutto come uomo. Non posso che ricordare con emozione la mia prima figurina Panini. Vedermi nell’album con cui giocavo da bambino è stata gioia indescrivibile”.

Enrico Chiesa è rimasto legato ai colori neroverdi e in molti ricorderanno che tempo fa ha voluto celebrare i 100 anni del club con un messaggio affettuoso e riconoscente a ricordo della stagione 1991/1992, per lui l'ultima in C prima di sbocciare in B e dopo pochi anni in serie A, con la maglia della Sampdoria, quella con cui era cresciuto, e poi quelle di Parma e Fiorentina, fino ad arrivare alla Nazionale. Ecco il testo del messaggio dell'epoca: "Tanti auguri di buon compleanno al Chieti. Purtroppo sono stato protagonista solo per una stagione in questi cento anni di storia del club, anche se è stata fondamentale per quella che è stata in seguito la mia carriera. Ho conosciuto lì tante brave persone che mi hanno aiutato nel mio percorso. Vi ringrazio ancora di cuore. E forza Chieti!".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Chiesa ricorda l'esperienza di Chieti: "Una palestra eccezionale"

ChietiToday è in caricamento