M5S: per Lorenzin i punti nascita sono responsabilità della Regione, noi lo diciamo da tempo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Arrivano dritte al punto le dichiarazioni del Ministro della Salute Lorenzin : “Le deroghe per non chiudere i punti nascita ci possono essere, ma la Regione deve assumersi le sue responsabilità”.
 

Dunque, come ha sempre sostenuto il Movimento Cinque Stelle, questa responsabilità deve essere presa dal Presidente D’Alfonso e dalla sua Giunta. Ci hanno promesso coccole per i pazienti in campagna elettorale e di fatto tra i primi provvedimenti troviamo la chiusura dei punti nascita e, come si legge oggi sulla stampa,  dei tagli drastici ai dipendenti Asl  diminuendo di fatto il servizio ai cittadini.

 “Abbiamo da tempo chiesto l’intervento del Presidente e dell’Assessore Paolucci” spiegano i consiglieri del Movimento Cinque Stelle “ ora che lo ha chiesto  anche il Ministro, forse, il Presidente ascolterà con più interesse le nostre proposte” .  “Abbiamo  presentato in sede di consiglio” continuano i penta stellati “ una risoluzione nata da un attento studio delle carte per scongiurare la chiusura dei quattro punti nascita Atri, Ortona, Sulmona e penne, dando più tempo alle strutture per migliorare ulteriormente i servizi e raggiungere alti livelli di eccellenza richiesti, ma sono sempre state respinte, senza però proporci valide alternative”.

Torna su
ChietiToday è in caricamento