Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Riordino Province, Di Primio: "Profonda delusione per la condotta del consiglio regionale"

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, a seguito della decisione assunta, nella giornata di ieri, dal Consiglio Regionale d’Abruzzo sul riordino delle Province ha dichiarato quanto segue:

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

«La decisione della Regione sul riordino delle Province è fondamentalmente una non decisione. È una vergogna, infatti, che non sia uscita dal Consiglio una proposta da inviare al Governo.

Una posizione di debolezza che mette in pericolo l’intera regione, la quale rischia un riordino deciso da chi non conosce il territorio, le sue peculiarità, le sue eccellenze ed esigenze.

Non posso che esprimere profonda delusione – ha rimarcato il Sindaco - per la condotta avuta dall’intero Consiglio Regionale.

Insomma, rischiamo per davvero che a Roma, un Governo di tecnici non eletto dal popolo, decida per il nostro territorio, per la nostra regione, per il nostro futuro.

Nel corso della riunione tenutasi durante la sospensione del Consiglio Regionale, cui ha preso parte il sottoscritto, il presidente della Provincia di Chieti, i capigruppo regionali e comunali, ho ribadito con forza il proposito di inviare al Governo un indirizzo che tenesse conto, nel dubbio della incostituzionalità della proposta di zero province, di una proposta a tre di riordino - L’Aquila, Chieti, Pescara/Teramo - ma il nostro Consiglio Regionale, alla fine, ha deciso “di non decidere” e lo dimostra anche lo stesso ricorso proposto dal Consiglio: una scelta di retroguardia e un modo per giustificare la propria incapacità. Almeno adesso agiscano speditamente e diano immediato incarico ai legali della Regione di proporre ricorso così da impedire almeno che il Governo decida.

Resta l’idea, a margine del Consiglio, che per non penalizzare qualcuno rischiamo di mortificare un’intera regione.

All’Assessore Regionale Mauro Febbo – ha concluso il Sindaco - rivolgo il mio ringraziamento per quello che ha fatto in queste settimane a difesa della Provincia di Chieti e per la prova di attaccamento alla città dimostrata anche ieri, dico però a tutti che la battaglia per la Provincia di Chieti è appena iniziata.»
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riordino Province, Di Primio: "Profonda delusione per la condotta del consiglio regionale"

ChietiToday è in caricamento