rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Scuola

“Una vita da social”: in piazza Garibaldi la polizia incontra gli studenti

La campagna educativa sui temi dei social network e del cyberbullismo. Un tour di 73 tappe

Al via la IX^ edizione di “Una vita da social”, la campagna educativa itinerante della polizia di Stato sui temi dei social network e del cyberbullismo.

Un tour di 73 tappe sul territorio nazionale che giovedì 16 dicembre toccherà anche Chieti, in piazza Garibaldi, dove dalle 8,30 alle 13,30 sarà presente il truck con gli operatori della polizia postale e delle comunicazioni i quali riceveranno gli studenti degli istituti d’istruzione superiore “Pomilio” e “Luigi di Savoia” e dell’istituto comprensivo di Bucchianico, sarà presente anche uno stand della polizia scientifica che illustrerà ai ragazzi le attività tecniche applicate alle indagini.

Torna quindi anche in Abruzzo, in presenza, la più importante e imponente campagna educativa itinerante realizzata dalla polizia di Stato nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete per i minori, in collaborazione con il Ministero dell’istruzione nell’ambito del progetto Generazioni Connesse per ”fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non faccia più vittime”.

1 ragazzo su 3 ha un profilo fake sui social, 5 ragazzi su 6 controllano sempre chi mette like ai loro post, 1 minore su 2 è vittima di violenze ed il dato è in netta crescita per i giovanissimi. L’iniziativa vuole prevenire episodi di violenza, vessazione, diffamazione, molestie online, attraverso un’opera di responsabilizzazione in merito all’uso della “parola”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Una vita da social”: in piazza Garibaldi la polizia incontra gli studenti

ChietiToday è in caricamento