rotate-mobile
Scuola

Giornata mondiale dell’acqua, 59 alunni in visita alla sorgente del Verde

L'iniziativa della Sasi, il presidente Basterebbe: “la conoscenza è fondamentale per un uso corretto di questa preziosa risorsa”

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua 59  studenti dell’Istituto comprensivo “Rodolfo Zimarino” di Scerni hanno visitato la sorgente del Verde di Fara San Martino.

Accompagnati da alcuni professori e da Renzo Rossetti, dipendente Sasi, questa mattina gli alunni hanno avuto modo di conoscere da vicino il luogo da dove sgorga la maggior parte della preziosa risorsa. Ma sono tante le scolaresche di ogni ordine e grado che ogni anno visitano la sorgente mostrando un sincero interesse e il desiderio di saperne di più. In questa opera di sensibilizzazione si inserisce il progetto dedicato agli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado dal titolo “C’era una volta l’acqua”, il concorso della Sassi, giunto alla quarta edizione. Dallo scorso anno l’iniziativa si è arricchita ulteriormente con la collaborazione delle associazioni ambientaliste che hanno messo a disposizione i loro volontari per andare nelle scuole con lezioni mirate a far conoscere non solo le proprietà dell’acqua ma soprattutto quanto sia indispensabile per la nostra salute e per quella dell’intero pianeta.

“Fin dalla prima edizione il progetto si è rivelato vincente con l’arrivo di numerosi lavori, i disegni realizzati dalle prime classi delle elementari e il componimento affidato alle classi terza quarta e quinta – tiene a ricordare Manuela Carlucci, direttore area commerciale amministrativa e regolazione nonché ideatrice del concorso – dalla seconda edizione abbiamo coinvolto pure gli studenti delle medie con video e foto, il tema dei lavori naturalmente è l’acqua e la sua tutela. La collaborazione con le associazioni ambientaliste ha ulteriormente arricchito il progetto”. A Vasto lunedì scorso sono iniziate le lezioni nella scuola primaria “Nuova direzione didattica” tenute da una volontaria del circolo Legambiente Geo Aps di Atessa Angela D’Aloisio, lezioni che sono continuate anche ieri e oggi. “Gli alunni fanno domande, sono molto attenti e interessati a saperne di più, e questo è un dato importante”.  

“In occasione della Giornata mondiale dell’acqua ricordiamo che è necessario modificare il modo di gestire questa preziosa risorsa per fronteggiare i cambiamenti climatici e l’emergenza siccità che dalla scorsa estate non ha smesso di mettere in ginocchio l’Italia e il nostro territorio – ha ribadito Rebecca Virtù presidente del circolo Legambiente di Atessa -. Dobbiamo ripensare la gestione dell’acqua, l’obiettivo non è solo l’accumulo per affrontare i periodi di carenza ma soprattutto la riduzione della domanda d’acqua e quindi dei prelievi e degli usi in tutti i suoi settori. Grazie al progetto “C’era una volta l’acqua” abbiamo incontrato tanti giovani studenti, il nostro intento è di ispirare un cambiamento individuale che spinga ad adottare comportamenti più virtuosi nel consumo dell’acqua e per presentare le buone pratiche nella gestione della risorsa idrica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell’acqua, 59 alunni in visita alla sorgente del Verde

ChietiToday è in caricamento