rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia Atessa

Scioperano i metalmeccanici dopo la tragedia di Atessa: "Basta morti sul lavoro"

L'adesione ha sfiorato il 90% in alcuni siti produttivi. Lo sciopero indetto dalla Fiom Cgil di Chieti in tutte le fabbriche della provincia

Quasi il 90% di adesione in alcuni siti produttivi allo sciopero di 4 ore proclamato dalla Fiom Cgil oggi, mercoledì 24 gennaio, in tutte le fabbriche della provincia di Chieti dopo la morte di Roberto Caporale alla Proma Spa di Atessa.

Al grido di "Basta morti sul lavoro" stamani il presidio si è svolto proprio davanti alla fabbrica della Val di Sangro dove lunedì 15 gennaio si è consumata la tragedia. "La riuscita della manifestazione è stata positiva, ma certamente non è una bella cosa quando ciò accade in relazione al problema della sicurezza" ha commentato all'Ansa il segretario provinciale Fiom Alfredo Fegatelli.

La Fiom ha chiesto che siano potenziati gli uffici ispettivi della Asl, con impegno della Regione Abruzzo.

Con 30 morti sul lavoro nel 2023,  29 nel 2022 e ora la tragedia in Val di Sangro che ha aperto il 2024, l'Abruzzo continua a detenere la maglia nera in tema di incidenti sul lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperano i metalmeccanici dopo la tragedia di Atessa: "Basta morti sul lavoro"

ChietiToday è in caricamento