Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Miglianico saluta Matteo, morto dopo essere stato colpito con un rullo da imbianchino

I funerali di Matteo Giansalvo si svolgeranno sabato mattina nella chiesa di San Rocco. L'autopsia ha stabilito che a causare la morte del giovane è stata un'emorragia cerebrale

Miglianico si prepara a salutare Matteo Giansalvo, il ragazzo di 18 anni morto martedì scorso nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara dopo essere stato colpito alla testa con un rullo per la tinteggiatura dal fratello maggiore Giuseppe, arrestato con l’accusa di omicidio volontario aggravato.

Una tragedia nella tragedia che ha distrutto una famiglia e l'intera la comunità miglianichese che si è stretta attorno ai Giansalvo, a cominciare dal sindaco Fabio Adezio che nei giorni scorsi ha chiesto silenzio e rispetto.

I funerali di Matteo, che lascia la mamma Gina, i fratelli e la sorella, si terranno domani, sabato 23 gennaio, alle ore 10 nella chiesa di San Rocco a Miglianico.

Da domenica pomeriggio il 18enne lottava tra la vita e la morte nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara dopo che, al culmine di una lite, era stato colpito alla testa dal fratello 21enne che si è subito reso conto della gravità della situazione e ha allertato i soccorsi.

L'autopsia, disposta dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani ed eseguita dal medico legale Cristian D'Ovidio, ha stabilito che a causare la morte del giovane, giunto in ospedale con una frattura al cranio, è stata l'emorragia cerebrale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miglianico saluta Matteo, morto dopo essere stato colpito con un rullo da imbianchino

ChietiToday è in caricamento