rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Educazione stradale, a Francavilla i ragazzi protagonisti

L'evento conclusivo de "La strada e le sue regole", progetto dell’ACI-Automobile Club Provinciale di Chieti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Una simpatica ed istruttiva iniziativa si è tenuta il 23 maggio a Francavilla al Mare, presso il Parco Arenazze. Protagonisti, una volta tanto, sono stati unicamente i ragazzi.

Infatti, nella giornata conclusiva del progetto di educazione stradale denominato “La strada e le sue regole”, organizzato dall’ACI-Automobile Club Provinciale di Chieti d’intesa con l’Istituto Comprensivo “F. Masci”, i ragazzi delle classi prime della scuola secondaria di 1° grado hanno potuto affrontare, in sella alle loro biciclette, un circuito, appositamente allestito dall’Automobile Club Chieti, in cui sono state riprodotte le più comuni situazioni urbane e dove sono stati sistemati i principali mini-segnali stradali.

In questo loro percorso “stradale”, ogni ragazzo è stato seguito ed istruito sistematicamente dai vigili del Comando di Polizia Locale della città, che hanno partecipato all’evento.

Esso, comunque, si inseriva in una ben più ampia serie di interventi formativi tenuti in classe, che hanno coinvolto, oltre ai ragazzi delle prime classi della scuola secondaria di 1° grado, anche i bambini di scuola dell’infanzia di Fontechiaro e Viale Monte Amaro (succursale Asterope) e quelli delle prime classi della scuola primaria di Salita San Franco.

«E’ meglio iniziare da piccoli, imparando a conoscere e a “difendersi” dai pericoli della strada» ha affermato Michelina Zappacosta, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “F. Masci” di Francavilla al Mare (CH).

«L’iniziativa» ha continuato la preside «ha rappresentato, senza dubbio, un momento importante di sensibilizzazione per la promozione e la costruzione di comportamenti virtuosi e corretti sulla strada e di una cultura della sicurezza che coinvolge, in primis, le scuole in quest’attività di educazione e formazione. Consci di questa strategica “mission” è stato pressoché naturale coinvolgere nell’iniziativa l’ACI, l’ente pubblico che da più di cento anni rappresenta e tutela tutti gli automobilisti italiani e che promuove, si può dire da sempre, iniziative di educazione e sicurezza stradale».

«E noi come ACI» ha proseguito il Direttore dell’Automobile Club Provinciale, Roberto D’Antuono «siamo convinti che è sempre più indispensabile informare e formare fin dalla più tenera età i nostri bambini e ragazzi affinché diventino utenti consapevoli e responsabili, insegnando il rispetto di sé stessi e degli altri, in modo da evitare i pericoli e diminuire i rischi».

L’iniziativa è piaciuta moltissimo alle docenti ed ha riscosso un grande successo tra i genitori dei ragazzi presenti.

Al rappresentante del Comando di polizia Locale intervenuto all’evento, ten. Saverio Di Sante, non è restato altro che dire: “Grazie ragazzi. E’ stato veramente importante ed interessante avervi, una volta tanto, come protagonisti!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione stradale, a Francavilla i ragazzi protagonisti

ChietiToday è in caricamento