menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due giovani indagati per l'accoltellamento davanti al Bros, si cerca il terzo

Si tratta dei due feriti nello schianto di sabato scorso in via papa Giovanni XXIII. Il terzo ragazzo a bordo dell'auto è ancora irrintracciabile

Due giovani sono indagati con l’accusa di tentato omicidio per il ferimento, sabato scorso (25 febbraio), di Christian Cipressi, davanti al pub Bros di viale Benedetto Croce. Si tratta di L.C., 20 anni e C.G., 23 anni, entrambi di origini campane, rimasti coinvolti insieme a una terza persona nell’incidente di via Papa Giovanni XXIII, a pochi minuti dall’accoltellamento. 

Il più grande dei due è tuttora ricoverato all’ospedale di Pescara, in condizioni gravi, per le ferite riportate in quello schianto. Gli investigatori, intanto, cercano il terzo giovane a bordo della Ford Ka finita in un giardino condominiale. Secondo alcuni testimoni, subito dopo l’incidente sarebbe salito a bordo di un’auto guidata da una donna, allontanandosi. 

Oltre a individuarlo, si cerca di capire perché sia fuggito e chi abbia realmente sferrato i colpi che hanno ferito Cipressi davanti a qualche centinaio di persone. Secondo quanto ricostruito, il giovane - che è il fratello di Emanuele Cipressi, tuttora in carcere accusato dell'omicidio di Fausto Di Marco - sarebbe stato aggredito per futili motivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento