Cronaca

I vent’anni dell’associazione logopedisti abruzzesi e molisani: il 2 dicembre centri d'ascolto gratuiti

Allo scopo di informare l'utenza sulle opportunità di prevenzione e terapia che la Logopedia può offrire, il giorno 2 dicembre 2012 nelle diverse province la FLI Abruzzo e Molise, in occasione del suo ventennale, organizzerà centri di ascolto e di counseling gratuito

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

L'Associazione Logopedisti dell'Abruzzo e Molise, FLI Abruzzo e Molise, confederata a quella nazionale, FLI (Federazione Logopedisti Italiani), compie il suo ventennale. È nata, infatti 20 anni fa come ALAM (Associazione Logopedisti abruzzesi e molisani) da un piccolo gruppo di professionisti della riabilitazione del linguaggio, che davano l'avvio nelle nostre Regioni all'esercizio di una professione ancora poco conosciuta e riconosciuta.

Venti anni fa il profilo professionale del Logopedista era ancora confuso e poco caratterizzato, e solo poche Regioni italiane, quelle che erano dotate di corsi universitari per la formazione, ne delineavano chiaramente le funzioni. Da allora molto è cambiato, sia a livello nazionale ed internazionale, che in Abruzzo e nel Molise. Oggi il nostro profilo professionale è ben codificato e definisce il Logopedista come " Il professionista sanitario che svolge la propria attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. L'attività del logopedista è volta all'educazione e rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi.

"L'Associazione in questi anni è cresciuta, nel numero degli associati, ma, soprattutto, nel favorire lo sviluppo, l'ampliamento ed il consolidamento delle competenze scientifiche e tecniche che sono alla base di una professione che opera in diversi campi d'intervento, quali i ritardi di linguaggio, primari e secondari, le ipoacusie, la balbuzie, le disfasie, le afasie. Affronta, inoltre, le difficoltà relative all'acquisizione della lingua scritta, quali i disturbi specifici d'apprendimento: la dislessia, la disortografia, la discalculia; i disturbi d'apprendimento e di linguaggio conseguenti a ritardo cognitivo o a paralisi cerebrale infantile, a sindromi genetiche, a schisi palatine; i disordini conseguenti ad abitudini orali devianti che investono la masticazione e la deglutizione. In questo panorama ampio e diversificato di interventi l'aggiornamento continuo risulta essenziale e l'associazione è stata sempre in prima linea nell'organizzare, selezionare ed attuare corsi di formazione per i suoi iscritti. Ogni anno, in accordo con le associazioni analoghe di tutta Europa, organizza la giornata europea della logopedia che rappresenta un momento di conoscenza e sensibilizzazione alle problematiche dei disordini comunicativi, approfondendo di volta in volta una diversa patologia. Il 2011 è stato l'anno dedicato ai problemi della Sordità e il 2012 alle difficoltà relative alla Balbuzie; il 2013 sarà dedicato ai "disturbi specifici di linguaggio".

Attualmente i Servizi di logopedia nelle nostre Regioni sono distribuiti su tutto il territorio, sia nei Centri pubblici, che in quelli privati convenzionati, che negli studi libero-professionali, e permettono un accesso abbastanza diffuso alla Valutazione ed alla Terapia, sebbene la domanda dell'utenza ecceda ancora la disponibilità dei servizi. Solo nella Regione Molise è attivo un Corso di Laurea per la formazione.

Allo scopo di informare l'utenza sulle opportunità di prevenzione e terapia che la Logopedia può offrire, il giorno 2 dicembre 2012 nelle diverse province la FLI Abruzzo e Molise, in occasione del suo ventennale, organizzerà centri di ascolto e di counseling gratuito per chiunque fosse interessato a ricevere informazioni e suggerimenti professionali sulle tematiche dei Disturbi del linguaggio e della Comunicazione.

Saranno attivi i seguenti Centri d'ascolto:

Pescara presso il CIF in via PassoLanciano n° 50 dalle 16 alle 19

Chieti presso la "Libreria De Luca" via C. De Lollis,12 dalle 16 alle 19

L'Aquila presso "Grand Hotel"e del Parco, Corso Federico II n° 74 L'aquila dalle 10 alle 18

Giulianova presso la sala del comune di Giulianova dalle ore 15 alle 19

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vent’anni dell’associazione logopedisti abruzzesi e molisani: il 2 dicembre centri d'ascolto gratuiti

ChietiToday è in caricamento