Tornano a Treglio “Gli appuntamenti di Villa Sirena”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Poesia, narrativa e musica le note distintive della terza edizione della Rassegna letteraria “Gli appuntamenti di Villa Sirena”, organizzata dall'Agenzia di servizi editoriali, scrittura e ufficio stampa Scribo con il patrocinio del Comune di Treglio. Sponsor della manifestazione è quest'anno la Cantina “Eredi Legonziano”. Gli incontri, quattro in tutto, si snodano da novembre 2018 ad aprile 2019 e si svolgeranno, come sempre, a Treglio, a Villa Sirena, in c.da San Giorgio, 86/A, tranne l'ultimo, che avrà luogo presso il Teatro Studio di Treglio. Ad aprire la Rassegna, venerdì 23 novembre p.v., lo scrittore-editore teatino Arturo Bernava con il suo romanzo “Il colore dei pensieri”, già finalista al prestigioso Premio “Parco Majella” 2018; seguirà, mercoledì 12 dicembre, un pomeriggio dedicato alla poesia d'autore con Rolando D'Alonzo e la sua ultima silloge, “Mane”; venerdì 15 marzo 2019, invece, appuntamento serale con la musica del gruppo “Terre del Sud”, caratterizzato dalla ricerca, dalla riscoperta e dalla valorizzazione di testi letterari e poetici dialettali e non. Infine, sabato 6 aprile, presso il Teatro Studio, si svolgerà la cerimonia di premiazione della I edizione del Premio di selezione editoriale “Racconti tricolore”, organizzato dall'agenzia Scribo. L'ingresso agli incontri è libero. Anche il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella, esprime la sua soddisfazione e la sua entusiastica e convinta adesione all'iniziativa: “La cultura è un elemento non trascurabile per la crescita di ogni territorio e Gli appuntamenti di Villa Sirena rappresentano di certo per l'intero comprensorio una bella opportunità di incontro, confronto e dialogo. La Rassegna letteraria organizzata da Scribo costituisce ormai un appuntamento atteso e irrinunciabile, una preziosa occasione di crescita culturale e umana.”

Torna su
ChietiToday è in caricamento