rotate-mobile
Attualità

Più di 400 firme raccolte per la chiesa di San Francesco: la petizione va avanti

Lo scopo è riattivare nel più breve tempo possibile le procedure per la ripresa dei lavori

Prosegue la petizione lanciata dall’Ordine Francescano Secolare di Chieti per favorire la riapertura della storica chiesa di San Francesco al corso, chiusa dopo il sisma del 2009. Sono state raccolte oltre 400 firme, significare quanto la città attenda una svolta su questa vicenda. L’Ofs ha accolto positivamente l'impegno assunto dal vicesindaco Paolo De Cesare, a nome dell'amministrazione  comunale, di convocare a breve un incontro con il Segretariato regionale del Mibact per sollecitare la ripresa dei lavori di consolidamento e restauro della chiesa. I lavori, lo ricordiamo, sono ormai fermi da anni nonostante lo stanziamento di oltre 2 milioni di euro dal 2015. 

“La petizione - affermano dall’Ofs di Chieti - andrà avanti perché vogliamo raggiungere numeri importanti per fare capire quanto questo bene sia nel cuore di tutti quei cittadini che nei secoli hanno visto in San Francesco un riferimento spirituale, ma anche un elemento architettonico storico artistico identitario che con la sua cupola settecentesca disegna il profilo della città. Invitiamo tutti a firmare nella speranza che i nostri appelli portino il Segretario regionale a riattivare e completare nel più breve tempo possibile le procedure per la ripresa dei lavori”.
 

QUI IL LINK PER FIRMARE LA PETIZIONE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 400 firme raccolte per la chiesa di San Francesco: la petizione va avanti

ChietiToday è in caricamento