rotate-mobile
Calcio

Il Notaresco si conferma bestia nera del Chieti: all'Angelini neroverdi ko

Il match odierno era il replay della sfida di Coppa Italia, disputata ad inizio stagione nello stesso stadio. Prima sconfitta interna in campionato per la squadra di Chianese

Quello di oggi all'Angelini non era un inedito nella stagione 2023-24. La sfida Chieti-Notaresco, primo impegno di una doppietta interna per i neroverdi (che domenica prossima nell'impianto amico ospiterà il Real Monterotondo) in campionato, era il replay andato in scena sempre in terra teatina ad inizio stagione. Nel debutto stagionale all'Angelini per la gara di Coppa Italia di categoria, infatti, fu fatale la lotteria dei calci di rigore ai neroverdi che erano stati raggiunti nei tempi regolamentari sul 2-2 solo in pieno recupero. All'epoca era presente in tribuna l'ex campione dell'Inter, ora dirigente Figc, Evaristo Beccalossi, ormai legato alla squadra teatina da un rapporto di stima ed amicizia, oggi, davanti ad un pubblico come sempre caloroso, c'è stato il debutto in neroverde di Vincenzo Gatto, ma il Notaresco di Alessandro Bruno si è confermato team ostico ed in forma. Senza lo squalificato Serra, sostituito tra i pali dal baby Antignani come da ovvia previsione, mister Chianese ha optato per un undici iniziale così composto: Antignani; Laziz, Spinelli, Postiglione, Salvatore; Forgione, V. Gatto, D’Ancora; Masawoud, Fall, A. Gatto.

Entrambi i Gatto dunque nella formazione base, con il play, arrivato da poche ore, che ha provato sin da subito a prendere in mano le redini della squadra teatina. Il derby abruzzese allo stadio Angelini ha visto dunque per i neroverdi il debutto del 31enne centrocampista napoletano Vincenzo Gatto che ieri ha firmato il contratto e a sorpresa è subito sceso in campo nonostante abbia svolto solo un allenamento con la squadra. Gatto è il primo acquisto del mercato invernale del d.g. Sartiano, che probabilmente ha altre carte da gettare sul tavolo delle trattative.

Il primo tempo però si è chiuso con gli ospiti in avanti, grazie alla rete firmata da Belloni al 16'. Nella ripresa il Chieti ha messo subito le cose in chiaro, trovando il pari con il solito Fall, alla quinta rete stagionale. E' lui il trascinatore, insieme a Forgione, di un Chieti che non vuole mollare la presa sulla Sambenedettese. Lo scatenato Fall ha poi sfiorato la doppietta personale, che significava sorpasso completato e remuntada, ma ha trovato sulla sua strada l'estremo ospite che, con un intervento strepitoso, gli ha sbarrato la via del gol. Ma nel cuore della ripresa è stato un Chieti più generoso ed arrembante rispetto a quello visto nel primo tempo. La beffa però si materializza al 34', con la rete ospite firmata Marrancone: un tiro che colpisce il palo e poi si insacca alle spalle di Antignani. E il gol spartiacque, che condanna il Chieti al primo stop interno della sua stagione in campionato. I neroverdi infatti nel finale non hanno la forza e la capacità di raddrizzare ancora la partita. Che si chiude con una beffa e una doccia gelata per i cuori teatini. Il Notaresco passa per 2-1 all'Angelini ed il sapore è quello di una (nuova) occasione sciupata per la banda Chianese

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Notaresco si conferma bestia nera del Chieti: all'Angelini neroverdi ko

ChietiToday è in caricamento