Basket

Razzismo durante il match tra Chieti Basket e Givova Scafati: la federazione archivia le indagini

In occasione della gara 3 dei quarti di finale Play Off 2020/21 di Serie A2 la società campana aveva denunciato la tifoseria teatina per "sputi, offese, insulti razzisti"

Si chiude la vicenda tra Lux Chieti Basket e Givova Scafati dopo le accuse di razzismo rivolte alla tifoseria teatina da parte della società campana che aveva denunciato l'accaduto ai carabinieri.

L'episodio è avvenuto lo scorso 28 maggio al Palatricalle in occasione di gara3 dei quarti di finale playoff.

"L’ufficio della procura federale della Fip - si legge nella nota della Lux Chieti Basket - ha effettuato le valutazioni circa l’indagine aperta a seguito della segnalazione della Givova Scafati per presunte offese di stampo razziale. In occasione della gara 3 dei quarti di finale Play Off 2020/21 di Serie A2 infatti veniva contestato ai nostri sostenitori un comportamento antisportivo verso i giocatori di colore del team campano. Rilevato che solo il soggetto denunciante abbia confermato gli asseriti comportamenti razziali e che nel corso della suddetta indagine non siano emersi ulteriori comportamenti a carico dei tesserati, ha disposto l’archiviazione dell’indagine". 

La società teatina ribadisce "se mai ce ne fosse bisogno, che ripudia qualsiasi atteggiamento di discriminazione razziale e territoriale ed è ben lieta che la giustizia abbia fatto il suo corso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzismo durante il match tra Chieti Basket e Givova Scafati: la federazione archivia le indagini

ChietiToday è in caricamento