rotate-mobile
Altro

La Nazionale di Ciclismo Paralimpico del c.t. Pierpaolo Addesi è a Francavilla

Mini ritiro per 12 campioni azzurri in città, nell'anno delle Paralimpiadi

La Nazionale di ciclismo paralimpico è ormai di casa a Francavilla al Mare. Da anni, infatti, gli Azzurri fanno tappa fissa in città per alcuni importanti raduni, sia in epoca Mario Valentini, il più vincente c.t. nella storia del pedale tricolore, sia nella nuova gestione del c.t. Pierpaolo Addesi da Torrevecchia Teatina, ex campione passato in Ammiraglia. Dalle rive dell'Adriatico e da Francavilla inizia quindi un nuovo ciclo di allenamenti per preparare al meglio le prossime competizioni a carattere internazionale con vista Paralimpiadi 2024 a Parigi. Gli Azzurri, in città da lunedì, si fermeranno sino a sabato per questo mini raduno da 12 atleti: Federico Andreoli, Lorenzo Bernard, Claudia Cretti, Giancarlo Masini, Riccardo Cadei, Fabio Colombo, Federico Mestroni, Martino Pini, Michele Pittacolo, Davide Plebani, Paolo Totò ed Andrea Tarlao. 

Martino Pini è stato tra i grandissimi protagonisti, con un oro, nell'ultimo e recentissimo trionfo azzurro, quello centrato lungo le strade australiane di Adelaide, palcoscenico della prima prova di Coppa del Mondo di Paraciclismo il mese scorso. La Nazionale di Pierpaolo Addesi nella circostanza ha chiuso l'ultima giornata di gare, dedicata ad handbike e tricicli, mettendo in bacheca altre 5 medaglie d'oro, compresa quella di Pini, e 3 d'argento e dimostrando uno strapotere già nel primo appuntamento internazionale della stagione 2024, in un periodo di piena preparazione e senza aver ancora raggiunto lo stato di forma ottimale. Metalli che si aggiungono alla già ricca collezione dei giorni precedenti: il bottino raccolto conta 5 maglie di leader, 21 medaglie complessive ed il secondo posto del medagliere con 9 ori. Giancarlo Masini ad Adelaide ha conquistato  la medaglia di bronzo nella categoria MC1, alle spalle del tedesco Pierre Senska e dello spagnolo Ricardo Ten Argiles (un terzo posto che vale come una vittoria per l'azzurro, costretto ad un lungo stop a seguito di un infortuno rimediato lo scorso anno in Belgio, saltando anche il Mondiale di Glasgow), bronzo anche per Claudia Cretti nella categoria WC5, salita sul podio assieme a Nicole Murray (Nuova Zelanda) e Mariela Analia Delgado (Argentina).  E che dire di Andrea Tarlao? E' uno degli atleti più vincenti di sempre e nella sua ricchissima bacheca figura persino una medaglia di bronzo alle Paralimpiadi estive 2016 di Rio e un oro ai Mondiali su strada (2019 ad Emmen) ed addirittura 2 a crono.Tutti e 4 sono in ritiro a Francavilla ed è una bella collezione per chiedere un autografo a campioni grandissimi

IMMAGINE DI REPERTORIO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nazionale di Ciclismo Paralimpico del c.t. Pierpaolo Addesi è a Francavilla

ChietiToday è in caricamento