menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvataggio tribunali minori, Di Stefano: "D'Alfonso chiude la stalla quando i buoi sono già fuggiti"

“Il presidente Luciano D’Alfonso, come dice il detto, si mobilità a chiudere la stalla quando i buoi sono già fuggiti e la senatrice Federica Chiavaroli sostiene che c’è ancora tempo per delle proposte, come se lei non fosse una componente di questa maggioranza”  lo ha dichiarato in una nota l’onorevole Fabrizio Di Stefano, a seguito dell’incontro convocato dal presidente della Regione Abruzzo e dal presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, in merito alle circoscrizioni giudiziarie minori dell’Abruzzo.

“In verità” ha continuato Di Stefano “l’unica proposta percorribile per salvare i tribunali minori sarebbe stata quella di approvare il mio emendamento che nel novembre del 2015 ho presentato nella Legge di Stabilità e che mi è stato bocciato; un emendamento in cui chiedevo di sgravare gli enti locali dei costi del personale, pari a circa l’80% del totale, spese che comunque rientrano nelle competenze del Ministero. In questo modo le Regioni, in questo caso la Regione Abruzzo avrebbe speso solo per le utenze e la gestione della struttura, così la spesa sarebbe stata ampiamente sostenibile.

Ad ogni buon conto io potrei essere disponibile a qualsiasi cosa, anche a incatenarmi sui banchi del Parlamento, ma lì vige la chiara legge dei numeri e la maggioranza appartiene a quei numeri. Gli stessi per i quali D’Alfonso si è battuto in lungo e in largo per il sì al Referendum, che hanno permesso alla senatrice Chiavaroli di fare il Sottosegretario, carica che per il bene dell’Abruzzo le auguro di rivestire anche nel Governo Gentiloni, e che, ieri come oggi, mi vedranno all’opposizione perchè io sono stato eletto a destra e a destra rimango”  ha concluso l’onorevole Fabrizio Di Stefano. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento