rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Consiglio Comunale, ennesima figuraccia: presenti solo in 19

Seduta sospesa per mancanza di numero legale. Ferie? Caldo? Argomenti poco importanti? I cittadini chiedono al sindaco di rendere noti i nomi degli assenti. Il Pd chiede direttamente le dimissioni

Ennesimo spreco di denaro pubblico ed ennesima figuraccia per l'Assise Civica teatina dopo il Consiglio Comunale saltato stamane. Una seduta sospesa, tanto per cambiare, per mancanza del numero legale: solo 19 infatti i consiglieri presenti in aula.

Troppo caldo? Ferie? Argomenti "poco importanti"?

I cittadini chiedono che il sindaco comunichi i nomi dei consiglieri assenti: tempo fa infatti, Di Primio aveva promesso di rendere noti i nomi degli assenti alle sedute consiliari saltate, sperando così di porre fine a questa insana abitudine.

Intanto arrivano i primi commenti dei consiglieri presenti. Alessio Di Iorio, capogruppo del Pd, ha abbandonato l'aula prima dell'appello. Ora chiede direttamente le dimissioni della destra: “Anche oggi è emersa l’irresponsabilità di questa giunta, in primis del sindaco Di Primio, che non ha eguali  nel passato. Altre volte, mentre noi dell’opposizione ci siamo presi la responsabilità  di rispondere all’appello per dare priorità alla città, la maggioranza perdeva tempo dietro a  ripicche personali. Oggi però non è stato possibile: l’invito che rivolgo ai consiglieri di maggioranza, che tengono e vogliono bene a questa città, è quello di essere presenti in consiglio anche nei giorni di caldo torrido o nei giorni di ferie.

Siamo stanchi di fare opposizione al nulla - aggiunge - e chiediamo a chi dovrebbe gestire la città (e non lo fa), di cominciare ad occuparsene concretamente discutendo nuove proposte e nuove idee. So di chiedere qualcosa di fantascientifico ma almeno provarci non costa nulla. I cittadini di Chieti sono stufi e già sanno come cambiare questa città. Sarebbero auspicabili le dimissioni di questa destra incapace che non ha mai consentito di confrontarci sulle idee e sul futuro del nostro territorio. Il Partito Democratico è pronto alla sfida”.

Tra i punti all'Ordine del Giorno c'erano: la modifica dello Stato della OPS, la variante al Piano Regolatore Generale relativo alla localizzazione del cimitero a Santa Filomena, un Odg sulla crisi occupazionale della IAC-Rodrigo e sull'adozione del quoziente familiare, il cambio di denominazione di piazzale Marconi in piazza della Repubblica, vari ordini del giorni riguardanti la villa comunale.

Il prossimo Consiglio Comunale, in seconda convocazione, è per lunedì 29 luglio alle 9.

Il vice presidente del Consiglio Comunale, Stefano Rispoli, nel frattempo ha diffuso la "lista" dei presenti e assenti al momenti dell'appello sul suo profilo Facebook:

"Assenti giustificati per motivi personali e professionali: Marco Di Paolo, Dario Marrocco, Maurizio Costa; motivi di salute: Diego Costantini.

Presenti: Michetti Marcello ,Bucci Enrico ,Cavallo Achille, De Lio Mario, Di Crecchio Ezio ,Di Fabrizio Domenico, Di Felice Raffaele, Di Labio Giuseppe, Di Pasquale Franco, Di Renzo Palmerino, Dii Stefanoa Fabrizio, Ginefra Vincenzo, Marino Graziano, Marrone Ennio, Milozzi Luigi, Orsini Alessandro, Rispoli Stefano, Tavoletta Silvio, Vitale Emiliano.

Assenti : Aceto Liberato, Carbone Alessandro, Di Biase Carla, Di Gregorio Riccardo, Di Iorio Alessio, Di Paolo Giovanni, Di Salvatore Renato, El Zohbi Bassam, Febo Luigi Fernando, Giardinelli Vito Alessandro Iacobitti Enrico, Marino Marco, Marzoli Alessandro, Ricci Francesco, Salvatore Gabriele, Tacconelli Donato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale, ennesima figuraccia: presenti solo in 19

ChietiToday è in caricamento