Università

Università d'Annunzio: a novembre partono i corsi di inglese online

Sono due i corsi in modalità “Tandem” inglese-italiano attraverso conversazioni dirette con madrelingua inglesi per studenti di livello principiante ed intermedio

L'università d'Annunzio di Chieti ha annunciato l'apertura delle iscrizioni a due corsi di inglese in in modalità “Tandem” inglese-italiano attraverso conversazioni dirette con madrelingua inglesi per studenti di livello principiante e intermedio.

I corsi, organizzati e gestiti dal centro linguistico di ateneo (Cla) diretto da Tania Zulli in collaborazione con lo “Stranmillis University College” dell’Università di Belfast (Irlanda) si terranno on-line a partire dal prossimo mese di novembre.

Le lezioni, della durata di due ore e con la frequenza di una volta a settimana per un totale di otto settimane, seguono le linee del Quadro comune europeo di riferimento delle lingue (Qcer). A fine corso è previsto il rilascio di un attestato da parte del Centro linguistico di ateneo. Il metodo del tandem linguistico permette ai partecipanti di imparare o migliorare la lingua target attraverso conversazioni autentiche con parlanti madrelingua. Grazie al suo carattere interculturale, questo approccio comunicativo consente a entrambi i partner non solo di praticare la lingua studiata, ma di avere un’esperienza diretta della cultura attinente alla lingua che si desidera imparare.

Il corso di livello principiante (A1-A2), “Cook, Eat, Repeat. Cibo che passione!” ha per tema il cibo. Attraverso otto ricette internazionali, gli studenti avranno modo di imparare i fondamenti della lingua straniera con particolare attenzione rivolta all’aspetto comunicativo. Alla fine del corso, gli studenti avranno l’opportunità di incontrare uno chef a cui sottoporre domande sotto forma di intervista. Il corso di livello intermedio (B1-B2), “I wish you were here. Si parte!” verte sul tema delle vacanze. Ogni lezione esplora una diversa meta turistica con l’obiettivo di offrire agli studenti spunti di conversazione nelle rispettive lingue target. Alla fine del corso, gli studenti incontreranno una guida turistica a cui sottoporre domande sotto forma di intervista.

"Saper comunicare fluentemente in un’altra lingua - spiega la professoressa Stefania Faraone, docente presso lo Stranmillis University College dell’Università di Belfast e coordinatrice dei corsi - favorisce notevolmente gli scambi professionali e culturali. I poliglotti hanno immensi vantaggi, sia a livello personale sia a livello professionale, in quanto hanno una maggiore sensibilità culturale e posseggono capacità trasversali richieste da un numero sempre più grande di aziende. Questi corsi offrono l’opportunità di sviluppare e consolidare rapporti personali destinati a durare nel tempo, garantendo ai partecipanti una fonte inesauribile di scambi non solo linguistici ma anche culturali”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università d'Annunzio: a novembre partono i corsi di inglese online

ChietiToday è in caricamento