rotate-mobile
Università

La scuola superiore "Gabriele d'Annunzio" compie 15 anni: pronto il bando per il 39° ciclo di dottorato di ricerca

20 corsi di dottorato e 180 posti a disposizione, con un numero cospicuo di borse di studio messe a disposizione dal Piano nazionale di ripresa e resilienza e dell’ateneo. Il bando scade il 4 agosto

La scuola superiore “Gabriele d’Annunzio” celebra i 15 anni e comunica la pubblicazione del bando per il 39° ciclo di dottorato di ricerca, la cui cadenza è fissata al 4 agosto 2023.

L’offerta dottorale dell’università d’Annunzio comprende 20 corsi di dottorato e 180 posti a disposizione, con un numero cospicuo di borse di studio messe a disposizione dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (72) e dell’ateneo (42), oltre a finanziamenti esterni e a posizioni per dipendenti d’impresa. Sono alcuni dei numeri dell’offerta dottorale dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, che è ed il cui bando per il 39° ciclo, appena pubblicato, scadrà il prossimo 4 agosto.
Ai 20 corsi di dottorato attivati, incentrati sulle aree di ricerca e didattiche maggiormente identitarie dell’ateneo, si aggiungono 12 borse in dottorati nazionali, promossi in sinergia con altre università italiane. 

La proposta dottorale della “d’Annunzio” ha una significativa rilevanza scientifica, rafforzata durante i 15 anni di vita della scuola superiore, istituita nel 2008 dal primo direttore della Scuola, Mario Bressan. Il dottorato di ricerca è il più alto grado di istruzione previsto nell’ordinamento accademico italiano e anche un’esperienza formativa di fondamentale importanza per i giovani che si impegneranno per garantire la crescita culturale e lo sviluppo della società. 

Il rettore Liborio Stuppia sottolinea “l’importanza di avere nel nostro ateneo una scuola superiore di alto profilo, che negli anni ha garantito un efficace e proficuo coordinamento dei corsi di dottorato presenti in ateneo, come testimoniato dalle valutazioni del Ministero e dell’Agenzia nazionale di valutazione. Ci impegneremo per il futuro in una strategia ancora più vincente per il territorio e per il paese sul piano dell’alta formazione”.

“L’investimento dell’Ateneo sul piano della formazione dottorale - spiega il direttore della scuola superiore, professor Angelo Cichelli - mira a formare i futuri ricercatori del comparto pubblico e privato, anche con l’obiettivo di incentivare l’internazionalizzazione della ricerca e formare al meglio le future classi dirigenti sotto la spinta del Pnrr. Di qui l’impegno nel sostenere la ricerca nei settori di maggiore ricaduta tecnologica, formativa e sociale, in una fase storica caratterizzata dall’accelerazione produttiva e dall’innovazione tecnologica globalizzata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola superiore "Gabriele d'Annunzio" compie 15 anni: pronto il bando per il 39° ciclo di dottorato di ricerca

ChietiToday è in caricamento