menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ampia adesione allo sciopero in Sevel, si cerca un confronto con azienda e Governo

Oltre il 65% dei lavoratori si è astenuto dal turno del sabato pomeriggio, per chiedere chiarezza sulla produzione del Ducato

Grande adesione allo sciopero indetto per la giornata di ieri alla Sevel di Atessa: oltre il 65% dei lavoratori si è astenuto dal turno pomeridiano. La Fiom sottolinea questo dato come positivo, promettendo di impegnarsi ulteriormente 

nella ricerca delle soluzioni che possono migliorare le condizioni di lavoro nonche? per quelle che possono garantire un futuro allo stabilimento di Atessa e dell' intero indotto. E? fondamentale avere immediatamente un piano produttivo per conoscere gli obiettivi immediati e futuri della Sevel.

La protesta è stata indetta alla ricerca di un tavolo di confronto con l'azienda e il Governo. Il sindacato lamenta che 

i lavoratori Sevel sono chiamati nel continuare a fare sacrifici senza conoscere il loro futuro.

L’assenza di un piano d’ investimenti sul nuovo Ducato e l’incognita della futura fusione da l’impressione che si stia raschiando il barile fino a maturazione definitiva del furgone oggi prodotto.

La Sevel continua ad ignorare le nostre richieste d’incontro volte a conoscere quale sara? il futuro dei lavoratori Sevel in termini occupazionali e produttivi e allo stesso tempo continua a chiedere gli straordinari anche sul sabato pomeriggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento