Cronaca Roccamontepiano

Attentati incendiari: parte a Pescara il processo a Roberto Di Santo

Al via il processo del 58enne di Roccamontepiano arrestato a gennaio dopo dieci giorni di latitanza. Tra i testimoni anche i carabinieri

Con l'esame di alcuni testimoni ha preso il via, oggi, al Tribunale collegiale di Pescara, il processo riguardante Roberto Di Santo, il 58enne di Roccamontepiano arrestato a gennaio 2013 a Rosciano dopo dieci giorni di latitanza, con l'accusa di vari atti incendiari a Pescara e a Chieti.

Tra i testimoni anche i carabinieri che si sono occupati delle indagini. Nel corso della prossima udienza, prevista per il 17 dicembre, sarà ascoltato l'imputato.

Di Santo, oggi presente in aula, è accusato di aver piazzato un ordigno incendiario a Cepagatti, di aver dato fuoco alla macchina della sorella davanti al Tribunale di Chieti e di aver appiccato un incendio in una ex casa famiglia, sempre a Chieti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentati incendiari: parte a Pescara il processo a Roberto Di Santo

ChietiToday è in caricamento