Cronaca

Attentato incendiario al Tribunale: Roberto Di Santo ricercato in tutta Italia

In queste ore la polizia sta cercando Roberto Di Santo, il 58enne autore della tentata strage due giorni fa a Villanova di Cepagatti e, presumibilmente, dell'incendio alla sua stessa auto ieri sera davanti al Palazzo di Giustizia a Chieti

Ancora senza esito le ricerche di Roberto Di Santo, l'uomo che ha costruito la bomba disinnescata giovedì in un'abitazione a Villanova di Cepagatti.

Gli inquirenti attribuiscono a lui anche la paternità della seconda tentata strage, che ha coinvolto la città di Chieti, dove l’uomo, originario di Roccamontepiano, fino a pochi giorni fa viveva in casa col padre.

Ieri sera infatti dopo le 21 un’automobile con all’interno una bombola di gas da campeggio inesplosa è stata data alle fiamme davanti all’ingresso del tribunale, in piazza San Giustino. La vettura, una Toyota starlet, è risultata essere intestata alla sorella di Di Santo, ma da quest’ultimo effettivamente utilizzata. L'uomo l'avrebbe incendiata intenzionalmente, e questo fa pensare che lo stesso, almeno fino alla notte scorsa, si trovasse ancora nei dintorni. Vero anche che nel videomessaggio rinvenuto dai carabinieri in una prima auto incendiata pochi giorni fa a Villanova, Di Santo annunciava un ritorno spontaneo sulla scena entro dieci giorni.

Davanti a palazzo di giustizia, la scorsa notte, sono intervenuti i vigili del fuoco e la digos, che ha informato l’autorità giudiziaria. Le fiamme hanno danneggiato anche il portone e annerito il porticato (foto). In queste ore un elicottero sta presidiando la città, ma le ricerche sono estese in tutta Italia. Quasi certamente l’uomo si è allontanato a bordo del suo camper, un veicolo di colore bianco con guaina verde sul tetto, targato AL 417676.

Le forze dell’ordine invitano i cittadini a segnalare eventuali avvistamenti, prima che le azioni di colui che si è proclamato “l'ultimo profeta” determinino conseguenze ben più drammatiche delle ultime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato incendiario al Tribunale: Roberto Di Santo ricercato in tutta Italia

ChietiToday è in caricamento