rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Ortona

Al porto di Ortona in arrivo 129 migranti: è il primo sbarco del 2024

I naufraghi sono stati salvati in mare dalla nave Humanity one. Dovrebbe arrivare nel porto commerciale ortonese domenIca 21 gennaio alle ore 11

Dovrebbero essere 129 i naufraghi, salvati in mare dalla nave Humanity one, che sbarcheranno sulla costa teatina nei prossimi giorni. La nave è in rotta verso il porto di Ortona e navigando a una velocità di 6,4 nodi dovrebbe arrivare nel porto commerciale teatino il 21 gennaio alle ore 11.

Per l'Abruzzo questo è il primo sbarco di migranti del 2024. Lo scorso anno, al porto di Ortona il primo sbarco di migranti del 2023 è andato in porto il 24 febbraio: 38 persone soccorse tra cui 18 minori e 2 neonati.

La Humanity one è una nave di ricerca e salvataggio costruita nel 1976 e attualmente naviga sotto bandiera della Germania. La nave non è nuova alle coste abruzzesi, a luglio dello scorso anno ha operato un altro salvataggio raggiungendo sempre il porto di Ortona. Non si sa ancora molto delle persone a bordo, ma la macchina organizzativa per l'accoglienza è stata già attivata per i profughi in arrivo.

Altri sbarchi sono stati eseguiti il 28 marzo 2023 con 161 migranti, il 2 giugno dello stesso anno con 49 migranti sbarcati dalla Sea eye e il 4 luglio con 197 migranti sbarcati dall'ong tedesca Humanity 1, la stessa che raggiungerà le coste abruzzesi fra 3 giorni. Il 23 agosto dello scorso anno, sempre ad Ortona, sono sbarcati una quarantina di profughi recuperati al largo della Libia. Sempre ad agosto, in regione, sono arrivati 110 migranti in autobus da Porto Empedocle, giunti dall'hot-spot di Lampedusa.

Ancora il 4 novembre sono state 128 le persone accolte dalla struttura di solidarietà regionale, tutte salvate in mare dalla nave 'OceanViking' poi fermata per una ventina di giorni, sempre nel porto di Ortona, per alcune irregolarità. Lo sbarco di migranti previsto domenica mattina, salvo complicazioni, sarà la settima operazione in mare coordinata dalla prefettura teatina, in questi 2 anni, per l'accoglienza sono già in movimento i centri per l'ospitalità, nelle 4 province abruzzesi che da tempo sarebbero al limite della capienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al porto di Ortona in arrivo 129 migranti: è il primo sbarco del 2024

ChietiToday è in caricamento