Cronaca

Meteo: verso un miglioramento, ma scuole ancora chiuse

Dopo l'ondata di maltempo delle ultime settimane, generale miglioramento delle condizioni. Temperature però ancora molto basse che favoriscono gelate diffuse. Scuole ancora chiuse due giorni. Alcuni Comuni sono senz'acqua e ci sono strade in cui manca l'illuminazione

Dopo l'eccezionale ondata di maltempo che ha colpito l'intera regione nelle ultime settimane, c'è un generale miglioramento delle condizioni.

Cielo sereno o poco nuvoloso per la giornata di oggi, come segnalato da AbruzzoMeteo, ma temperature ancora molto basse favoriscono gelate diffuse.

Un'ondata di gelo che però sta per terminare: per questa settimana avremo condizioni meteo sostanzialmente stabili con annuvolamenti e occasionali rovesci tra giovedì e venrdì. La caratteristica principale di questo nuovo peggioramento sarà il vento.

SCUOLE E UNIVERSITA' Lentamente le città cercano di tornare alla normalità. A Chieti però le scuole sono ancora chiuse: con un'ordinanza questa mattina il Sindaco ha rimandato di altri due giorni il ritorno tra i banchi, che avverrà venerdì 17. Le attività didattiche in città sono sospese ormai da venerdì 3 febbraio. Altrove, come a Francavilla e a Lanciano, gli alunni sono tornati già da ieri sui banchi dopo il lungo stop forzato. Nel capoluogo la neve non è stata ancora completamente rimossa da accessi e varchi degli istituti provinciali.

L'Università ha ripreso regolarmente tutte le attività, esami compresi, già da questa mattina (14 febbraio).

MERCATI Sospeso anche lo svolgimento dei mercati di domani, mercoledì 15, a Chieti scalo e di venerdì 17 a Chieti, dato che le aree preposte sono ancora interessate dalle operazioni di sogmbero neve.

PUBBLICA ILUMINAZIONE A causa della caduta di alberi su alcune linee elettriche nei seguenti tratti di strada al momento non funziona l'illuminazione pubblica: strada Mucci, via Solferino, strada Madonna della Vittoria, via dei Platani, via dei Frentani, inizio del Tricalle (Chiesa del Carminillo), rotatoria di Madonna delle Piane, via Carlo Forlanini, diversi tratti della via per Popoli, via Campana, via S.Antonio Abate, strada Colle Marcone, via Liri e la zona parcheggio dietro al tribunale di Chieti. "Appena possibile – assicura l’assessore Colantonio - con l’economia necessaria, l’Amministrazione procederà al ripristino della pubblica illuminazione".

RIFIUTI Adesso il problema principale è dovuto alla caduta di neve dai tetti o di pericolosissime stalattiti di ghiaccio. Ma si registrano forti disagi anche sul fronte della raccolta differenziata, con i rifiuti lasciati in alcune zone intransitabili e mai ritirati. Il sindaco Di Primio, per scongiurare inconvenienti igienico-sanitari

Potrebbe interessarti: http://www.chietitoday.it/cronaca/di-primio-su-raccolta-immediata-tutti-rifiuti-chieti.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/ChietiToday/252983314738998
, ha disposto la raccolta immediata degli stessi da parte della ditta incaricata fino a quando non verrà ripristinata la normale viabilità e senza tener più conto del calendario.

ACQUA Problemi anche sul fronte dell'erogazione dell'acqua: se già dalle primissime ore di emergenza diversi quartieri della città hanno dovuto subire condizioni di carenza idrica, adesso per far fronte alle condizioni di gelo delle sorgenti e alle conseguenti riduzioni di portata provocate dal maltempo, l'Azienda consortile acquedottistica (Aca) ha disposto la chiusura fino a domenica, nelle ore notturne, dei serbatoi che riforniscono Chieti, Francavilla al Mare, Ripa Teatina, Casalincontrada, San Giovanni Teatino, più 9 comuni del pescarese.

CIMITERO Liberati i varchi di accesso ai campi del Cimitero Monumentale, del Cimitero Vecchio e Cimitero Nuovo per consentire la tumulazione delle salme, ma la struttura resta chiusa ai visitatori. "L’auspicio - dichiara il vice sindaco con delega ai Servizi Cimiteriali, Bruno Di Paolo - è di poter riaprire quanto prima ma, come è facilmente comprensibile, pur avendo liberato anche buona parte del lungo viale centrale che dal piazzale di Sant’Anna arriva al Cimitero Nuovo, la neve accumulata ai margini delle stradine interne causa, specie nelle ore più fredde, la formazione di pericolosissime lastre di ghiaccio che rappresenterebbero un grande rischio per la incolumità dei cittadini".
 

 

Maltempo, Di Primio ordina la raccolta immediata di tutti i rifi

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo: verso un miglioramento, ma scuole ancora chiuse

ChietiToday è in caricamento