Cronaca Centro Storico / Piazza San Giustino

La Iena Matteo Viviani a Chieti per il 'caso Maggitti'

Alla Festa per i 150 anni della Polizia Municipale c'era anche il comandante pescarese Maggitti al quale sono state chieste invano delucidazioni sul provvedimento disciplinare nei confronti dei 4 vigili che erano stati intervistati dalle Iene

Viviani in piazza S. Giustino cerca di parlare con il comandante Maggitti

“Comandante non le sembra un caso che questa richiesta di provvedimento disciplinare sia stata mossa solo nei confronti dei quattro vigili che hanno parlato con noi? La notizia era di dominio pubblico, che segreto mai avranno svelato? ”. Guarda di fronte a sé e non risponde alle Iene il comandante della Municipale pescarese Carlo Maggitti, finito ancora una volta nel mirino delle giacchette nere di Mediaset. Entra in auto e si affretta a lasciare piazza San Giustino, dove questa mattina ha partecipato alla Messa in cattedrale per i 150 anni della polizia municipale teatina.

La Iena Matteo Viviani con il suo operatore lo ha atteso per più un’ora sulla gradinata mentre in chiesa l’arcivescovo Bruno Forte celebrava la funzione, ma quando Maggitti se l’è trovato di nuovo davanti ha tirato dritto e non ne ha voluto sapere di rispondere a quelle poche domande. La troupe di Mediaset è tornata in Abruzzo pochi giorni dopo l’archiviazione della Procura di Pescara del fascicolo relativo alla restituzione dell’auto del questore Paolo Passamonti. La vicenda è sempre quella del mancato pagamento di una multa per divieto di sosta da parte del questore pescarese, nel 2011, al quale venne restituita la Mercedes rimossa dal carro attrezzi.

LE IENE IN PIAZZA SAN GIUSTINO: IL VIDEO

Le Iene erano già intervenute con un servizio andato in onda quasi due mesi fa  in cui quattro vigili urbani, intervistati da Viviani, raccontavano la loro versione sulla multa “fantasma” e si mostrava il registro con le contravvenzioni. Quei vigili che poi sono divenuti i destinatari dei provvedimenti disciplinari aperti dal comandante Maggitti e che ora rischiano la sospensione. Per questo stamattina, nel giorno della Festa dei vigili che a Chieti ha richiamato anche i colleghi degli altri Comuni, le Iene sono arrivate in città.

Nessun riferimento nel provvedimento alle interviste rilasciate al programma teleevisivo, ma per Matteo Viviani non è un caso. “Non stiamo perseguitando il comandante della municipale - ha detto ai cronisti – noi andiamo dietro a una logica per cui ci poniamo delle domande e nel momento in cui non abbiamo delle risposte andiamo a cercarle da chi di dovere”. Ma Maggitti non vuole proprio abbassare il finestrino e se ne va. A Viviani non resta che augurargli buona festa, dato che è San Sebastiano, patrono della polizia municipale. Per lui foto ricordo con un gruppetto di studenti che ha seguito e filmato il blitz, aspettando pazientemente il proprio turno per salutare l’inviato di Mediaset. Che poi forse, avrà fatto un pranzo veloce a base degli adorati arrosticini che ha confessato di apprezzare molto ogni volta che viene in Abruzzo.

I BLITZ DELLE IENE - ultimamente, tra Chieti e Pescara, le visite delle Iene si stanno facendo sempre più frequenti e non è proprio un buon segno. Oltre alle incursioni per la vicenda sopracitata, la settimana scorsa i colleghi di Viviani erano da queste parti per parlare di acqua e della discarica di Bussi: all’università Nadia Toffa ha intervistato il professor Croce sul grado di contaminazione dell'acqua potabile. Memorabile fu l'incursione, sempre all'università, due anni fa, davanti al sindaco-scrittore Federico Moccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Iena Matteo Viviani a Chieti per il 'caso Maggitti'

ChietiToday è in caricamento