Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Gole di Fara San Martino, cadono altri massi: chiude il sentiero Santo Spirito

Il sindaco di Fara San Martino ha interdetto con un'ordinanza il passaggio lungo il sentiero che conduce alle gole del vallone di Santo Spirito, dove lo scorso 22 giugno una turista di Ravenna è stata colpita da un masso alla testa ed è morta dieci giorni dopo

foto Majaexperience

Chiude il sentiero di Santo Spirito alle gole di Fara San Martino. Dopo la caduta dei massi verificatasi lo scorso 22 giugno, quando un’escursionista di Ravenna è rimasta gravemente ferita ed è morta in ospedale qualche giorno dopo e le precipitazioni verificatesi negli ultimi giorni, il sindaco di Fara San Martino, Carlo De Vitis, ha firmato l’ordinanza per interdire il transito al vallone di Santo Spirito.

Sulla zona i vigili del fuoco avevano già provveduto a realizzare una passerella con cavalletti e pedane metalliche da ponteggio, per consentire il passaggio protetto provvisorio agli escursionisti che facevano rientro dalla montagna.

Dopo un sopralluogo da parte di tecnici abilitati e in seguito alle precipitazioni atmosferiche di sabato scorso, è stato disposto il provvedimento riguardante il sentiero di Santo Spirito. In quel punto, a 45 metri di altezza, c'è uno sperone di roccia che sta franando.

Il passaggio per le gole di San Martino (sentiero H1) “nelle more di interventi di somma urgenza da effettuarsi nella zona interessata, è interdetto al fine di tutelare la pubblica incolumità” si legge nell’ordinanza sindacale.

Sull'incidente dello scorso 22 giugno, costato la vita a Sandra Zanichini, la procura di Chieti ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gole di Fara San Martino, cadono altri massi: chiude il sentiero Santo Spirito

ChietiToday è in caricamento