rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Cronaca

Gioielli tradizionali d'Abruzzo: l'Amorino

Una spilla con un putto che rappresenta l'amore e ha funzione di forza spirituale per la coppia

Si chiama Amorino perché rappresenta un putto, simbolo dell’amore. Lo ha creato Armando Di Renzo, uno dei maestri orafi più famosi di Scanno, discendente di una famiglia di artigiani giunta alla tredicesima generazione.

Meno noto della più diffusa presentosa, si tratta di una spilla in argento dorato, realizzata a traforo e decorata con pietre di vario genere: turchesi, lapislazzuli, perle, coralli. Tutte, comunque usate in funzione apotropaica. In origine era posizionato su uno spillone rigido, agganciato al corpetto. 

Oltre a simboleggiare l’amore, l’Amorino ha una funzione di talismano, mira a rafforzare la forza spirituale per condurre una vita di coppia felice e ricca.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioielli tradizionali d'Abruzzo: l'Amorino

ChietiToday è in caricamento