rotate-mobile
Cronaca

Discarica Bussi, è arrivata la sentenza: Edison dovrà bonificare l'area

Il Consiglio di Stato ha sancito che la multinazionale deve provvedere alla bonifica dei due siti più inquinati

Il Consiglio di Stato ha definitivamente sancito che la multinazionale Edison, in quanto responsabile dell'inquinamento ambientale, deve provvedere alla bonifica dei due siti più inquinati della cosiddetta discarica di Bussi sul Tirino.

La sentenza è stata pubblicata oggi, 6 aprile, e prevede un intervento milionario, in particolare nelle aree 2A e 2B.

Il contenzioso ha visto la Edison contro Provincia di Pescara, Comune di Bussi, il Ministero dell'Ambiente e la Regione Abruzzo, entrambi difesi dall'avvocatura di Stato, in particolare dalla dottoressa Cristina Gerardis, ex direttore generale dell'ente regionale abruzzese che ha riproposto l'istruttoria che fu la base del processo penale in Corte d'Assise d'Appello a Chieti.

"La sentenza del Consiglio di Stato è oggi una pietra miliare per il nostro Abruzzo, perché individua in Edison in soggetto inquinatore anche di queste aree - ha commentato consigliere regionale PD e membro della Commissione regionale d’Inchiesta, Antonio Blasioli - un pensiero va ai tanti cittadini di Bussi che per anni hanno atteso questa importante sentenza, che contribuisce a restituire loro speranza nella giustizia e nel futuro, è un inizio da cui ripartire”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica Bussi, è arrivata la sentenza: Edison dovrà bonificare l'area

ChietiToday è in caricamento