rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Lanciano

Il rapinatore di bar e tabaccherie prendeva il reddito di cittadinanza senza averne diritto: per lui una nuova denuncia

I carabinieri hanno appurato che l'uomo risultava residente in un'abitazione di Mozzagrogna in stato di abbandono, senza neppure gli allacci di rete elettrica, gas e idrica: ora deve restituire più di 4mila euro

C'è una nuova denuncia a carico di uno dei due rapinatori di Lanciano arrestati qualche giorno fa dai carabinieri della locale compagnia.

Nel corso di controlli dei militari della compagnia di Ortona sui percettori del reddito di cittadinanza, infatti, è emerso che uno dei due, il 49enne attualmente in carcere, percepiva indebitamente il contributo. 

L'uomo aveva dichiarato di essere residente in un'abitazione di Mozzagrogna che di fatto è in stato di abbandono, senza neppure gli allacci di rete elettrica, gas e idrica. 

E ora i carabinieri della stazione di Fossacesia lo hanno denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Pescara. Con la falsa dichiarazione, l'uomo dal mese di marzo avrebbe già sottratto all'erario più di 4mila euro, che ora dovrà restituire, mentre l'Inps competente dovrà revocargli il beneficio che già era in fase di sospensione essendo stato sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere perché accusato delle rapine in concorso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore di bar e tabaccherie prendeva il reddito di cittadinanza senza averne diritto: per lui una nuova denuncia

ChietiToday è in caricamento