Cronaca

Coronavirus: sale a sette il bilancio dei morti in Abruzzo, due erano dello stesso paesino

Si tratta di un 79enne del teramano, ricoverato con sintomi positivi al Covid 19. E ora i sindaci della Val Fino chiedono l'istituzione di una "zona rossa"

Salgono a sette, in Abruzzo, le persone decedute dopo essere risultate positive al Coronavirus. L'ultima è un 79enne di Castiglione Messer Raimondo (Teramo): si tratta del secondo decesso della giornata nel paesino del teramano che, insieme agli altri Comuni della Val Fino, chiede a gran voce l'istituzione della 'zona rossa' visto l'alto numero di casi in un'area in cui abitano poche migliaia di cittadini: finora se ne sono registrati 15.

Secondo quanto riporta l'Ansa, l'uomo deceduto era stato ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale di Teramo martedì scorso, con sintomi compatibili al Covid 19. Sottoposto a tampone, i test eseguiti ieri hanno dato esito positivo. Oggi il decesso.

La morte del 79enne si aggiunge a quella di un 83enne, sempre di Castiglione, deceduto stamani e alle altre cinque dei giorni scorsi: un 84enne di Città Sant'Angelo (Pescara), un 73enne di Crecchio, una 91enne di Casoliun 58enne di Ortona e un 68enne di Pianella (Pescara)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: sale a sette il bilancio dei morti in Abruzzo, due erano dello stesso paesino

ChietiToday è in caricamento