menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sindacato Cisl contro la Asl Chieti: "Imposte le ferie ai dipendenti"

Il segretario generale Cisl Traniello denuncia il mancato rispetto del decreto legge del 17 marzo che prevede la modalità del lavoro agile per i dipendenti

La Cisl ha scritto una lettera alla Asl Lanciano Vasto Chieti a seguito di alcune segnalazioni perventute in relazione "all’imposizione ai dipendenti, da parte della Asl della fruizione delle ferie pregresse".

"A riguardo - sottolinea il segretario generale della Cisl, Vincenzo Traniello - il decreto legge del 17 marzo, prevede espressamente il ricorso allo strumento delle ferie pregresse, qualora fosse impossibile la modalità del lavoro agile, e di altri strumenti. È pertanto inequivocabile - aggiunge il sindacato - che la prima misura da adottare obbligatoriamente per le Pubbliche Amministrazioni è il ricorso al lavoro agile e che solo successivamente è possibile adottare le altre misure".

Il sindacato, inoltre, fa sapere che "alcuni uffici della Asl non sono stati posti nelle condizioni di attivare le procedure da remoto e di conseguenza ai dipendenti non è stata data la possibilità di accedere al lavoro agile. Tale carenza assume una ulteriore valenza di inefficienza e disorganizzazione. In caso di ulteriori segnalazioni o di mancata attuazione di quanto previsto dalle attuali normative finora emanate - concude la Cisl - si effettueranno apposite segnalazioni all’Ispettorato della Funzione Pubblica e all’autorità giudiziaria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento