rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

"Non mi risulta abbia assegnato risorse quando era presidente della Regione": Il presidente della Asp Chieti replica a Luciano D'Alfonso

Il presidente della Asp1 Ezio Tilli respinge al mittente le critiche sollevate dal parlamentare del Partito Democratico Luciano D'Alfonso che aveva accusato sottolineato la situazione debitoria dell'Azienda per i servizi alla persona

"Troppo facile per il deputato D’Alfonso, da Roma, criticare le difficoltà delle Asp abruzzesi e pontificare sul come ottimizzare ed efficientare le Aziende Servizi alla Persona, imputando prioritariamente responsabilità alla Giunta Regionale d’Abruzzo ed omettendo i soggetti a cui le varie Asp imputano i costi dei loro servizi".

Il presidente della Asp1 di Chieti, Ezio Tilli respinge al mittente le critiche sollevate dal parlamentare del Partito Democratico Luciano D'Alfonso che aveva accusato sottolineato la situazione debitoria dell'Azienda per i servizi alla persona.

"Sento il dovere di fare alcune importanti precisazioni per quanto riguarda l’Azienda che mi onoro di servire, le quali possono essere mutuate per le altre realtà abruzzesi, che personalmente non conosco.

La giunta regionale 2019-2024 guidata dal presidente Marsilio, con tre provvedimenti ha sostenuto il sistema Asp regionale: il 9 dicembre 2020 ha assegnato alla Asp1 di Chieti 737,288,14 euro dal riparto di 3milioni di euro destinate alle Asp abruzzesi. Il 27 dicembre 2022 sono stati assegnati alla Asp1 Chieti 72.755,42 euro. Il 4 agosto 2023 ha assegnato alla Asp1 di Chieti 1.182.222,23 euro dal riparto di 7milioni di euro, destinati a tutte le Asp regionali.

La giunta presieduta da Marsilio nel 2021 ha avuto l’onestà intellettuale di riconoscere il principio giuridico del servizio pubblico delle Asp tirandolo fuori dalla contrattualistica privata. Per la prima volta nell’anno 2023 la Asp1 di Chieti ha firmato un contratto di erogazione servizi direttamente con la Asl 02 con un incremento del budget di circa 200mila euro.

Non mi risulta, ne ho trovato documenti agli atti, che l’amministrazione regionale 2014-2019 presieduta da Luciano D’alfonso abbia assegnato risorse al sistema Asp.

I servizi resi dalla Asp1 di Chieti vengono pagati dalla Asl2 per circa il 55%, e da 33 Comuni della regione Abruzzo per il restante 45% circa. Va chiarito che la Asl2 di Chieti è puntualissima nei pagamenti. Al contrario i Comuni provvedono, e non sempre, al pagamento con un ritardo di circa 18 mesi. Questo riparto dei pagamenti fu istituito a fine estate 2014 con due decreti a firma del presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso.

Ciò rappresentato, va dato merito all’onorevole D’Alfonso di aver partecipato alla riunione odierna; in quanto agli assenti, va segnalato che hanno riguardano esponenti di tutti i partiti compresi il rappresentante della municipalità di Chieti, uno dei maggiori debitori della quota sociale a favore della Asp1.

La criticità delle Asp sta tutta nella retta stabilita per i servizi erogati; questa è stata determinata nell’anno 2002, in 87,80 euro per il setting Rpda e 70,75 euro per il setting Ra e mai adeguata agli attuali costi di esercizio nemmeno negli adeguamenti Istat negli oltre 20 anni, coinvolgendo 5 giunte regionali di cui 1 a guida D’Alfonso.

Da ultimo intendo rassicurare l’onorevole D’Alfonso che gli ospiti sono stati assistiti con la massima attenzione grazie alla elevata responsabilità di tutto il personale ed in quanto a stipendi non erogati è meglio non ricordare periodi bui del lontano passato. Chi è senza peccato scagli la prima pietra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non mi risulta abbia assegnato risorse quando era presidente della Regione": Il presidente della Asp Chieti replica a Luciano D'Alfonso

ChietiToday è in caricamento