menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima categoria, girone C: la finale playoff sarà di nuovo Giuliano Teatino-Orsogna

Orsogna ha conquistato la finale con la classifica, il Giuliano ha vinto l'incontro di semifinale contro il Real Caldari per 1-0. Domenica prossima il match decisivo

Per il secondo anno consecutivo, saranno Orsogna 1965 e Giuliano Teatino 1947 a contendersi la finale playoff del girone C di Prima Categoria. Gli 11 di mister Gianni Simonetti l’hanno conquistata oggi pomeriggio, battendo in casa il Caldari nell’incontro arbitrato da Riccardo D’Adamo per 1 a 0, con goal di Mario Di Meo a 30 minuti dalla fine. Le due squadre hanno terminato la stagione rispettivamente al secondo e al terzo posto, con 54 e 49 punti.

L’Orsogna, guidata da Paolo D’Orazio, invece, era matematicamente approdata in finale già nella penultima gara di campionato, il 1° maggio, grazie alla classifica favorevole, terminata con oltre 10 punti di distacco dalla quinta, il Lauretum, che ha terminato il campionato con 45 punti, contro i 60 dei biancoblù. 

Promosso in Promozione con diverse giornate di anticipo lo Spoltore guidato da mister Loris Masciovecchio, protagonista di un campionato stupefacente suggellato da 70 punti conquistati sul campo. 

La finale del girone C è in programma per domenica prossima (22 maggio), alle 16, su un campo ancora da stabilire. E il match attesissimo nei due paesi del chietino è la fotocopia della finale dell’anno scorso, quando l’Orsogna, guidata da mister Agostino Landaeta, dopo aver sconfitto il Vacri in casa, riuscì a spuntarla anche sul Giuliano Teatino, sul campo del comunale di Ortona, con due reti a zero. Destino ha voluto che sulla panchina del Giuliano, un anno fa, ci fosse proprio mister D’Orazio, che fra 7 giorni tenterà di conquistare la Promozione da avversario.

La vincente fra Orsogna e Giuliano Teatino proseguirà l’avventura dei playoff, tentando di conquistarsi un posto in Promozione, affrontando sul campo le vincitrici degli altri gironi di categoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento