menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Chieti torna all'Angelini dopo un anno e mezzo: l'assessore allo Sport raccomanda rispetto delle regole anti Covid

Agibilità provvisoria e capienza ridotta per la partita di domani contro il Nereto, ma l'amministrazione sta lavorando all'agibilità definitiva

Alla settima giornata di campionato, domani (mercoledì 21 ottobre), dopo un anno e mezzo, il Chieti torna a casa: la partita contro il Nereto si giocherà, infatti, allo stadio Angelini. 

In occasione di questo appuntamento importante, per i tifosi e per la città, il neo assessore allo Sport, Manuel Pantalone, raccomanda la massima attenzione alle norme anti Covid. 

"Ci siamo adoperati sin da subito perché questo potesse accadere - spiega Pantalone - e stamane il sindaco, sentito il parere dei dirigenti, ha firmato un’ordinanza con la quale, richiamando la precedente ordinanza sindacale di agibilità temporanea del 2014, ha rideterminato provvisoriamente il numero di spettatori consentito". 

L'obiettivo, aggiunge l'assessore, è "giungere a un’agibilità definitiva, cosa per cui abbiamo già mobilitato gli uffici comunali perché ci si arrivi al più presto. La capienza indicata nell’ordinanza si riferisce esclusivamente all’agibilità temporanea e dovrà essere, dalla società sportiva, commisurata ed adeguata alle vigenti normative Covid e al recente decreto del presidente del consiglio". 

"La squadra rientrerà all’Angelini dopo un’assenza di un anno e mezzo - puntualizza - vogliamo considerarlo un segnale positivo in un periodo molto particolare e delicato come questo. A tale proposito, siamo certi che sia la società, nonché gli atleti, lo staff e il pubblico sapranno rendere sicuro lo svolgimento dell’incontro, nel pieno rispetto delle normative Covid vigenti e del recente Dpcm".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento