rotate-mobile
Calcio

Chieti Femminile, Giada Di Camillo parla da leader: "Umili e ambiziose"

Dopo la vittoria al debutto in campionato contro il Matera, parla la bandiera della formazione neroverde: "Ora testa alla sfida contro la Roma, una retrocessa dalla B che proverà a metterci in difficoltà"

Partenza positiva per il Chieti Calcio Femminile, che mette in bacheca i primi tre punti della stagione battendo il Matera e torna in campo in questi giorni per preparare la trasferta di Roma. "La prima partita di una stagione è sempre un’incognita: non sai chi hai di fronte, noi è un mese che stiamo lavorando insieme e la squadra va ancora rodata al meglio - ha detto la leader e bandiera della formazione neroverde, Giada Di Camillo - . Abbiamo ben fissi nella mente i nostri obiettivi e sappiamo che ogni domenica dovremo dare il massimo per cercare di raggiungerli. Il Matera mi ha fatto una buona impressione, molto equilibrata e credo si sia anche rafforzata nei vari reparti di gioco. Affrontare il Chieti è sempre uno stimolo per ogni avversario. Abbiamo avuto sempre in pugno la partita, pur sbloccandola troppo tardi. Qualche occasione poteva essere finalizzata meglio, due pali, poi un gol annullato che a mio avviso era regolare. Makulova credo sia un innesto molto positivo, ha fatto la sua partita mettendosi al servizio delle compagne con una gran voglia di far bene. Tutte le nuove hanno dato il massimo. Il mister crea la squadra e poi ci lavora su giorno per giorno e per tutta la stagione in corso: le ragazze che sono arrivate quest’estate si sono integrate benissimo, sanno anche come mettersi a disposizione della squadra, si vede che stanno sul pezzo".

Sta emergendo una ragazza del vivaio, Marta Liberatore: "E' giovanissima, ha esordito in questo campionato da titolare, è un po’ il frutto del lavoro che stiamo facendo come società da anni. Stiamo infatti investendo tanto su Scuola Calcio e Settore Giovanile: ci siamo coltivati il nostro “orticello” ed ora stiamo raccogliendo i frutti", dice di lei la Di Camillo, che mostra la sua grande stima per il portiere Falcocchia, che cresce a vista d'occhio con gli insegnamenti del "Puma" Pacchiarotti. "Tra me e Lisa Falcocchia c’è tanta fiducia in campo: ci trasmettiamo le nostre sensazioni anche solo con uno sguardo. Ci ha salvato in alcune occasioni: in una ha tolto la palla dall’incrocio, è stata veramente brava, ma anche in altre due si è fatta trovare prontissima. È da noi da tanto tempo, ha fatto un percorso di crescita grazie anche al lavoro svolto con il mister Pacchiarotti. In una partita in cui abbiamo avuto tante palle gol e loro solo un paio, è importante avere un portiere all’altezza della situazione".

Si avvicina la prima trasferta, e sarà subito una partitissima da alta classifica: "Domenica si va a Roma, squadra retrocessa dalla B che non sappiamo con quale progetto si presenti per questo campionato. Alla fine penso che nomi e realtà come Roma e come la nostra, sono qui per dire la propria e cercare di arrivare in fondo per vincere o comunque fare bene. Come il Chieti, anche la Roma sarà in fase di rodaggio, ma troveremo una formazione difficile da affrontare. Ci sfideremo a viso aperto sicuramente: entrambe vorremo i tre punti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti Femminile, Giada Di Camillo parla da leader: "Umili e ambiziose"

ChietiToday è in caricamento