rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Altro

Chieti porta sempre fortuna alle Azzurre: Lettonia schiantata e terzo posto matematico in cassaforte

Italia sul velluto: 43-8 il finale. Il successo ottenuto al Pala Santa Filomena rappresenta inoltre la vittoria più ampia della Nazionale femminile nelle qualificazioni europee

Chieti porta bene. Sempre. La Nazionale femminile di pallamano a Teate centra una vittoria storica. L’Italia batte 43-8 (p.t. 21-3) la Lettonia ne «La Casa della Pallamano» di Chieti e conquista il terzo posto matematico nel Gruppo 4 di qualificazione agli EHF EURO 2024 di Ungheria, Austria e Svizzera. Secondo successo consecutivo delle azzurre, brave a confermare - e migliorare - il 32-14 maturato giovedì scorso in trasferta a Dobele. Classifica del raggruppamento ora con la Francia in testa, a punteggio pieno e già qualificata, seguita dal duo formato da Slovenia e Italia a quota quattro. Ad aprile gli ultimi 120' che decideranno le sorti del girone. E il 3 aprile di nuovo a Chieti per sfidare la super Francia

Il successo ottenuto al centro tecnico federale rappresenta inoltre la vittoria più ampia della Nazionale femminile nelle qualificazioni europee: le 35 reti di scarto di stasera (domenica) superano il 37-18 ottenuto nel 2007 a Plzen (Repubblica Ceca) sempre contro la Lettonia.

LA PARTITA. Nessuna variazione rispetto all’organico sceso in campo a Dobele. L’obiettivo primario delle azzurre è vincere, ma anche farlo senza cali d’intensità. Centrati entrambi: l’Italia offre una prestazione fatta di grande concentrazione. L’atteggiamento difensivo, da subito aggressivo e corroborato dalle 26 parate messe insieme da Luchin (82%), Cabrini (68%) e Bertolino. I palloni recuperati propiziano le ripartenze in contropiede. Primi 13’ perfetti: 10-0 e per la prima rete della Lettonia bisogna attendere Zaharane dopo quasi un quarto d’ora. La partita non ha storia. La panchina azzurra fa ruotare tutte le giocatrici. Quelle di movimento segneranno tutte. Si va alla pausa con un cospicuo 21-3, meglio anche del 19-5 registrato all’andata.Nella ripresa l’intensità non cala. L’Italia continua a trovare buone trame di gioco. Al 45’ Aurora Gislmiberti insacca la palla del 31-5. Non c’è partita, ma la Nazionale non rallenta. Boato del pubblico abruzzese per la bella combinazione tra Cabrini e Salvaro per il 40-8. A Chieti si chiude tra i sorrisi: Italia batte Lettonia col punteggio di 43-8. Azzurre terze nel Gruppo 4.

Giuseppe Tedesco, DT delle Nazionali femminili: “Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo a Dobele, in Lettonia, e avevamo chiesto alle ragazze di rimanere con l'intensità mentale anche nel secondo tempo in questa partita. Le ragazze hanno risposto benissimo, avevano voglia di giocare e avevano voglia di divertirsi. Questo avevamo chiesto dal primo giorno di stage, quindi c'era proprio bisogno di questa dimostrazione davanti al nostro pubblico. È stata un’esperienza grande per loro e anche per noi, io ho sempre sostenuto che l'Italia non ha un parco di giocatrici così ristretto come qualche volta sembra: ci sono tante giocatrici che hanno una buona mentalità e che stanno crescendo nei loro club, e abbiamo avuto il piacere di avere una nazionale vera e propria anche contando qualche assenza importante. Questo non può che far bene al nostro movimento. Abbiamo il sogno della qualificazione, ed è giusto cullarlo. Abbiamo fatto quello che volevamo fare, prenderci il terzo posto. Ci confrontiamo con le campionesse Olimpiche, campionesse del mondo ed è un confronto che può solo arricchirci. Abbiamo preso una bella lezione quando abbiamo giocato contro la Francia e con la Slovenia secondo me potevamo stare un po' più vicini nel punteggio, ma è tutta la questione di quanto tempo abbiamo per lavorare insieme e per far fare esperienza. Queste ragazze in poco tempo hanno già fatto un piccolo step e vuol dire che a qualcosa serve stare insieme, serve fare esperienza e l'esperienza è fondamentale. Noi abbiamo arricchito le ragazze e siamo usciti arricchiti come staff dalla conoscenza e dell'umanità di questao gruppo”.

Il percorso della Nazionale nel girone si concluderà con le sfide della 5^ giornata contro le campionesse iridate della Francia, il 3 aprile nuovamente a Chieti, per poi completare il percorso il 7 aprile a Lubiana contro la Slovenia (h 18:00). 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti porta sempre fortuna alle Azzurre: Lettonia schiantata e terzo posto matematico in cassaforte

ChietiToday è in caricamento