Domenica, 1 Agosto 2021
Segnalazioni Chieti

Piazza San Giustino: verifiche delle forze dell'ordine sul cantiere

L'assessore ai lavori pubblici, Rispoli: "Ordinaria amministrazione, i lavori proseguono"

Piazza San Giustino si sveglia con la visita delle forze dell’ordine. Sembrava un blitz in piena regola. Si è trattato, invece, di un controllo di routine. Una verifica a campione, quella iniziata stamattina, e conclusasi intorno alle 12 con appendice in Prefettura, nel cantiere di riqualificazione di Colle Gallo, interessato anche dai saggi di archeologia preventiva.

La ricognizione, disposta dal Prefetto di Chieti e tecnicamente definita di “accesso”, è stata curata da un organo operativo interforze composto da Polizia di Stato, personale della DIA, Carabinieri, Guardia di Finanza cui, per protocollo, si sono aggiunti i tecnici dell’Ispettorato territoriale del lavoro. Massima la disponibilità assicurata all’organo interforze dei responsabili del cantiere.

“Si tratta di normali accertamenti coordinati dalla Prefettura di Chieti”, spiega il tenente colonnello Giuseppe Pastorelli, comandante del nucleo di polizia economico finanziaria presso il comando provinciale GdF, “verifiche che non hanno carattere di eccezionalità inserendosi nei rituali controlli istituzionali degli enti preposti”. I controlli hanno tra l'altro riguardato ruoli e funzioni dei soggetti impegnati nelle opere in corso, anche con riguardo ai rapporti di lavoro fra ditta appaltatrice e maestranze ed al capitolato d’appalto ripassato con l’amministrazione comunale.

Lo strumento legislativo è quello di cui all’art. 93 del Codice antimafia: “Per l’espletamento delle funzioni volte a prevenire infiltrazioni mafiose nei pubblici appalti, il prefetto dispone accessi ed accertamenti nei cantieri delle imprese interessate all’esecuzione di lavori pubblici, avvalendosi, a tal fine, dei gruppi interforze di cui all’art. 5, comma 3, del decreto del Ministero dell’Interno 14 MAR 2003”. Il Prefetto dovrà valutare la relazione del gruppo operativo interforze che ha trenta giorni di tempo per raggiungere le proprie deduzioni sugli esiti delle verifiche.

Nonostante il carattere di routine dei controlli eseguiti in piazza San Giustino, la congiunta presenza di forze dell’ordine diverse ha suscitato la curiosità di molti cittadini, anche per la risonanza mediatica rivestita dall’importante spazio pubblico per il quale si sta cercando di conciliare esigenze e sfaccettature differenti fra di esse ma sinergicamente inquadrabili in un ambizioso progetto di rilancio di un’area nevralgica per il centro storico. “Nessun problema”, questo il commento dell’assessore ai lavori pubblici Stefano Rispoli, impegnato proprio stamani in un parallelo vertice tenutosi in Municipio, “si è trattata di una verifica di ordinaria amministrazione, i lavori proseguono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza San Giustino: verifiche delle forze dell'ordine sul cantiere

ChietiToday è in caricamento