menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
via Nicola Nicolini

via Nicola Nicolini

Via Nicolini, Pd: "Ascoltare i cittadini prima di cambiare la viabilità"

I consiglieri di opposizione chiedono alla Giunta di considerare le necessità dei cittadini prima di modificare i sensi di marcia. Marzoli: "Il ritorno al doppio senso non è merito dell'amministrazione, ma vittoria dei cittadini"

Da domani (1° dicembre) in un tratto di via Nicolini tornerà il doppio senso di marcia e sarà nuovamente possibile raggiungere via Sciucchi da viale Amendola. Il senso unico è durato appena 20 giorni: dal 10 novembre, giorno in cui è stata attivata la modifica alla viabilità, i residenti hanno protestato fino a raccogliere 200 firme, per chiedere al Comune di tener conto delle esigenze di tutti. Il provvedimento ha toccato anche via dei Martiri lancianesi e le strade limitrofe ne hanno inevitabilmente risentito. Il malcontento si è diffuso tra i cittadini di via Sciucchi, via san Francesco di Paola, via Trieste Del Grosso, oltre che tra i residenti delle due strade a senso unico.

I problemi di chi vive e lavora nella zona hanno sollevato l’interesse dell’opposizione, che stamani (30 novembre) ha organizzato un incontro per destare l’attenzione sulla questione. A rappresentare il Pd c’erano Alessandro Marzoli e Pierluigi Barone, insieme a Luigi Febo, capogruppo della lista civica Chieti per Chieti.

“Già nei giorni scorsi - spiega Alessandro Marzoli, vice presidente del consiglio comunale - abbiamo chiesto alla giunta di ascoltare le necessità dei cittadini. In quella zona c’è una scuola: il senso unico e la necessità di fare percorsi alternativi creerebbero problemi ad un eventuale mezzo di soccorso. Il ripristino del doppio senso di marcia - prosegue- “non è un merito della giunta, ma merito dei cittadini che hanno fatto valere le proprie ragioni. È un controsenso rispetto a quanto deciso poco più di due settimane fa. Per il futuro chiediamo a sindaco e assessori di ascoltare le esigenze dei cittadini prima di stravolgere la viabilità cittadina”. 

E proprio a questo proposito solo pochi giorni fa Marzoli ha presentato un’interrogazione al sindaco, Umberto Di Primio, evidenziando il rischio per la sicurezza di pedoni e automobilisti costretti ad alimentare il flusso di auto su strade del centro già notevolmente trafficate. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento