menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Striscioni del Blocco Studentesco contro la 'buona scuola di Renzi'

A Chieti i militanti ribadiscono anche a fine anno scolastico la contrarietà alla riforma del governo Renzi

Nuova protesta del Blocco Studenteco Chieti contro la riforma della scuola del governo Renzi. nella notte i militanti hanno affisso striscioni con la scritta: "Questa buona scuola è una pagliacciata".

"In un paese in cui il 45% delle scuole non rispetta le norme sull’edilizia, in cui da anni mancano i fondi per sviluppare l’offerta formativa, in cui la percentuale di abbandono scolastico ha toccato il 20% superando la media europea – spiega in una nota il Blocco Studentesco – non possiamo tollerare che la riforma della scuola venga fatta passare come il fiore all’occhiello del governo Renzi”.

Gli studenti sostengono che dalla lettura del Ddl approvato a luglio scorso emerga chiara la volontà di finanziare gli istituti privati, "mentre per le scuole pubbliche - aggiungono - la capacità di trovare finanziamenti da parte di sponsor e investitori privati darà la possibilità alla nuova figura del preside-manager di programmare un piano d’offerta formativa vincolato e disomogeneo. Quello che poi risulta evidente e inaccettabile è l’ideologia che si cela dietro questa riforma: inculcare il ragionamento del consumatore già a partire dalla scuola; la formazione culturale deve passare in secondo piano. Il metro di giudizio è l’utilità, come si fosse in azienda.
Per noi - concludono -  l’istruzione è ben altra cosa, ben più seria. Non è roba per pagliacci.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento