Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Lo sport nel capoluogo teatino, Riccardo (Chieti Viva): "Campo di Sant'Anna in abbandono e società costrette a emigrare"

Il consigliere comunale ha raccolto l'appello alla politica lanciato dall'allenatore del Chieti Calcio Femminile che chiedere di tornare nella propria città

Raccolto l’appello alla politica cittadina lanciato dal Chieti Calcio Femminile. Il consigliere comunale di Chieti Viva, fa sapere che nella giornata di ieri, 9 luglio, Giampiero Riccardo "insieme ai colleghi consiglieri Bruno Di Iorio e Stefano ‘Maurizio’ Costa, abbiamo presentato una specifica interrogazione all’amministrazione per chiedere chiarimenti sull’impianto di Sant’Anna" e un ordine del giorno da discutere in consiglio comunale per "impegnare il sindaco e la sua giunta ad intervenire con azioni specifiche e risolutive affinché le associazioni e società sportive teatine possano tornare o continuare a svolgere l’attività sportiva nella nostra città. è in realtà la voce preoccupata dell’intero movimento sportivo teatino".

L'ultimo appello dell'allenatore della compagine femminile di calcio, Lello Di Camillo richiamava all'attenzione l'amministrazione comunale sull'impossibilità da parte della società neroverde di poter disputare le proprie gare e allenamenti a Chieti.

"Negli ultimi tempi - spiega Riccardo - sono state innumerevoli le associazioni e società sportive teatine costrette loro malgrado ad emigrare fuori dai confini cittadini per proseguire le loro rispettive attività sportive a causa delle lungaggini burocratiche, mancanza di spazi, inidoneità strutturali, insostenibilità dei costi delle strutture comunali con gestione diretta ed indiretta. Se poi consideriamo che lo sport è stato forse tra i settori più colpiti dall’emergenza Coronavirus e dalle misure di blocco delle attività messe in atto per contenere il diffondersi del virus, allora c’è il serio rischio che gran parte delle realtà sportive teatine possa irrimediabilmente scomparire".

Tasto dolente, poi, le condizioni del campoi sportivo ‘Nazzareno La Rovere’ di Sant’Anna.

"Già un anno fa - ricorda il consigliere di Chieti Viva - misi l’amministrazione Ferrara in guardia sulla dolente gestione dell’impiantistica sportiva cittadina ereditata dalle passate amministrazioni ed in particolare proprio sullo stato d’abbandono del campo. A distanza di un anno, nonostante una gara d’affidamento decennale vinta dal Chieti Calcio maschile la situazione della struttura resta critica mettendo seriamente a rischio il futuro del calcio giovanile e dilettantistico cittadino. Credo che la ripresa delle attività sportive possa essere l’occasione per ripensare e riprogettare con le associazioni e le società sportive, il ruolo e la funzione dello sport sul nostro territorio, inteso non solo come attività agonistica ma come strumento di crescita culturale, sociale ed economica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sport nel capoluogo teatino, Riccardo (Chieti Viva): "Campo di Sant'Anna in abbandono e società costrette a emigrare"

ChietiToday è in caricamento