Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Quagliariello a Chieti, ecco la squadra del NCD: "Avanti con riforme"

Il ministro per le riforme costituzionali Gaetano Quagliariello battezza la nuova squadra in Consiglio. Con le autorità ha parlato dello spostamento degli uffici della Questura di Chieti e dei procedimenti di federalismo demaniale riguardanti la Berardi e l'ex Ospedale Militare

Il Ministro per le Riforme Costituzionali Gaetano Quagliariello questa mattina a Chieti ha presentato accanto al sindaco Umberto Di Primio il gruppo consiliare Nuovo Centrodestra.

Il senatore, dopo un incontro con le autorità locali, ha partecipato alla conferenza stampa del gruppo assieme all’onorevole Filippo Piccone e all’assessore Roberto Melideo.

Questi i componenti del Nuovo Centrodestra in Consiglio Comunale: Diego Costantini, Carla Di Biase, Ezio Di Crecchio, Stefano Rispoli e Raffaele Di Felice che andrà a ricoprire il ruolo di Capogruppo.

Dopo aver definito Di Primio “uno dei sindaci più importanti ad aver aderito al partit” il ministro Quagliariello ha sottolineato il coraggio avuto da chi ha aderito al Nuovo Centrodestra. "In questa regione – ha evidenziato il Ministro - si è formata una classe dirigente in grado di coprire tutto il territorio, fatta di persone che sono cresciute insieme e sono diventate amiche e attraverso le quali ridare vigore ad una politica che parta dal basso, che sia vicina ai cittadini, che non faccia talk show ma ottenga risultati sotto il profilo elettorale. Se riusciremo a fare tutto questo  daremo il maggior contributo possibile perché il Centrodestra vinca in Regione e il governatore Chiodi venga riconfermato”.

Più che di scelta coraggiosa invece, Di Primio ha parlato “scelta consapevole per costruire il futuro della nostra città: insieme lavoreremo affinchè si possano realizzare la riduzione della spesa pubblica, la riforma del costo del lavoro, la semplificazione amministrativa e la sburocratizzazione, una nuova legge elettorale”.

Prima della presentazione questa mattina, Quagliariello ha incontrato le autorità locale con le quali ha parlato dello spostamento degli uffici della Questura di Chieti, dei procedimenti di federalismo demaniale riguardanti la Caserma Berardi e l’ex Ospedale Militare e dell’eliminazione di una norma all’interno della Legge di Stabilità 2014 che prevede la predisposizione dei cedolini degli stipendi delle Forze Armate concentrati tutti sotto la competenza del MEF. A tal proposito il sindaco ha ottenuto l’ interessamento del ministro affinché la stessa norma venga modificata, conservando così a Chieti la predisposizione dei cedolini per tutti i Carabinieri d’Italia.

Quanto alla legge elettorale e alle riforme, il ministro preposto ha dichiarato: “Si deve fare la legge elettorale e si devono fare riforme per cambiare il bicameralismo e ridurre il numero dei parlamentari. Se facciamo insieme queste due riforme noi avremo una sola camera politica, un minor numero di parlamentari e finalmente una nuova legge elettorale. Questo è il nostro impegno, andremo avanti con la stessa determinazione che abbiamo dimostrato ieri abolendo il finanziamento dei partiti''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quagliariello a Chieti, ecco la squadra del NCD: "Avanti con riforme"

ChietiToday è in caricamento