Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Lettera con proiettile e minacce, Udc: "No a chi vuole demonizzare la politica"

A nome di tutti i dirigenti, il segretario regionale Di Giuseppantonio: "Certe intimidazioni rappresentano sempre una pericolosa deriva per la democrazia"

Il segretario regionale Enrico Di Giuseppantonio, a nome di tutti i dirigenti dell'Udc-Dc, dopo il grave episodio di un proiettile calibro 9 all’interno di una busta, inviata alla prefettura di Chieti, contenente tra l’altro una missiva nella quale minaccia di morte alcuni esponenti politici abruzzesi, esprime solidarietà nei confronti dei destinatari dell'inquietante messaggio. 

Certe intimidazioni rappresentano sempre una pericolosa deriva per la democrazia. Siamo contro tutti quelli che vedono nella politica il male assoluto, dimenticando l’autentico valore e l’importanza della stessa.

A Luciano D'Alfonso, agli assessori regionali Silvio Paolucci e Dino Pepe, al presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo, ai dirigenti della Asl Lanciano-Vasto-Chieti Pasquale Fiacco e Vincenzo Orsetti, va la nostra solidarietà e vicinanza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera con proiettile e minacce, Udc: "No a chi vuole demonizzare la politica"

ChietiToday è in caricamento