Politica

La Lega Nazionale Dilettanti stanzia contributi all'impiantistica teatina

Contributo nazionale di 2 milioni di euro per finanziare ristrutturazioni di impianti sportivi. Giustizia Sociale: "Occasione buona per redimere la querelle tra amministrazione comunale e università D'Annunzio"

La Lega Nazionale Dilettanti, in collaborazione con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia) si impegna a stanziare un contributo nazionale di 2 milioni di euro per finanziare ristrutturazioni di impianti sportivi con progetti sostenibili cofinanziabili dal Comune. Il contributo è pari a quello emesso dalle amministrazioni locali per progetti il cui tetto massimo è di 50 mila euro.

Lo segnala il partito Giustizia Sociale: “Sarà una vera boccata d’ossigeno per le 15 società calcistiche presenti in città – si legge in una nota - e per le strutture del territorio comunale”. Inevitabile il riferimento alle incomprensioni tra il Comune di Chieti e la facoltà di Scienze Motorie, che ha scelto il circolo sportivo di San Giovanni Teatino per le attività individuali dei suoi studenti “probabilmente perché le strutture presenti in città non rispondono a dei criteri di efficienza e di sicurezza che il mercato oggi richiede” sottolineano da Giustizia Sociale. 

“Questi numeri importanti – dicono ancora - potrebbero rilanciare e dare nuova linfa alla cultura sportiva teatina oltre che, chiaramente, concretizzare quell'idea di efficienza e sicurezza che tutti i cittadini si aspettano.

 Un’occasione davvero troppo importante, da non lasciarsi sfuggire, anche per il Comune di Chieti per avere accesso a somme di denaro considerevoli e dare una risposta forte a quanti ogni giorno frequentano e scalpitano sui campi teatini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega Nazionale Dilettanti stanzia contributi all'impiantistica teatina

ChietiToday è in caricamento