Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Francavilla, il Pd contro il sindaco Luciani: “Torni indietro o dialogo chiuso”

I dem condannano la decisione del primo cittadino di accusano il primo cittadino di ritirare l'incarico di assessore a Francesca Buttari e lo accusano di “mandare in crisi la coalizione”

"Una ferita che lo stesso Luciani dovrà rimarginare, per il bene di tutto il centrosinistra.". Il Partito Democratico di Francavilla chiede al sindaco di tornare sui suoi passi dopo la decisione di ritirare l'incarico di assessore a Francesca Buttari.

Un comunicato duro da parte dei democratici firmato da Mirko Di Muzio, Marta Rapa, Gilberto Rapino, Edoardo Viani, Gianni Cordisco e Michele Fina che spiegano di aver osservato rispettosi il balletto delle deleghe per livellare la griglia di partenza tra l'assessore prescelta dal sindaco (Luisa Russo ndr) e quella del potenziale competitor del Pd (Francesca Buttari ndr). Nonostante gli accordi raggiunti al tavolo di coalizione, Luciani ha deciso di ritirare la delega all'unico dem in giunta. Delega che il Pd gli lascia volentieri".

Poi i democratici ricordano ad Antonio Luciani che "Tale metodo, utilizzato a fine mandato, destabilizza e appanna quanto fatto finora. Confidiamo in un cambio di passo da parte del sindaco. Non rivedendo le posizioni, questo tavolo aperto e chiuso in dieci giorni non potrà tornare a dialogare insieme".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla, il Pd contro il sindaco Luciani: “Torni indietro o dialogo chiuso”

ChietiToday è in caricamento