Mercoledì, 19 Maggio 2021
Elezioni

Potere al popolo presenta i candidati in piazza Vico

Tra i candidati alla Camera il professor Gianni Scarsi: “La scuola e la cultura sono le fondamenta del nostro paese”

Sono Rita De Petra, Gianni Scarsi e Alessandro Feragalli i candidati di Chieti della lista Potere al Popolo. Sostenuta da comitati di base, Rifondazione Comunista, Sinistra anticapitalista e da attivisti di diverse realtà sociali e ambientaliste italiane, Potere al Popolo sarà presente in tutti i collegi della penisola a rappresentare la sinistra radicale, ambientalista e antiliberista.

In Abruzzo è schierato il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo nel collegio plurinominale Chieti-Pescara della Camera, insieme a Rita De Petra, insegnante in pensione e al tempo rappresentante sindacale nella scuola, impegnata socialmente nel diffondere la storia partigiana e i diritti delle donne. Mentre Alessandro Feragalli, già assessore all’urbanistica e bilancio a San Giovanni Teatino e responsabile del servizio pianificazione del territorio del Comune di Pescara, è candidato alla Camera dei deputati nel collegio uninominale Chieti. Gianni Scarsi, storico militante della sinistra extraparlamentare, noto insegnate e avvocato impegnato nella difesa dei diritti civili è il candidato teatino al collegio plurinominale del Senato.

“La nostra Repubblica, nata dalla resistenza al nazi-fascismo di cui la nostra Costituzione è figlia, ha il dovere di non sdoganare come bravate le decine di violenze che si perpetrano ogni giorno da parte di gruppi neofascisti nei confronti di giovani, gay e immigrati e di rispondere con fermezza, e con le leggi già esistenti, alla deriva brutale e sanguinaria della nostra società” ha commentato Rita De Petra a margine della presentazione dei candidati di ieri mattina a Chieti, in piazza Gian Battista Vico “dobbiamo riportare al popolo i beni comuni, come le caserme e il resto del patrimonio pubblico che rischia di essere offerto a quattro soldi alla speculazione edilizia. A Chieti il nostro impegno sarà di sostenere le realtà sociali che chiedono di non svendere questo patrimonio, riutilizzandolo a fini sociali e culturali”.

“La scuola e la cultura sono le fondamenta del nostro paese - ha aggiunto Gianni Scarsi - è deprimente vedere gli insegnanti senza aumenti salariali da anni, con gli unici incentivi ridotti all’elemosina dei buoni scuola, a fronte di un lavoro sempre più pesante e svilito a seguito della “Buona scuola” renziana. L’alternativa di società si costruisce a scuola e con nuove forme di democrazia dal basso, così come è stata creata anche la lista di Potere al popolo, con assemblee popolari e democratiche”.

“Dobbiamo ridare valore al nostro territorio - ha concluso  Alessandro Feragalli - ormai l’Abruzzo è terra di conquista di multinazionali dell’energia e di potentati economici. Non è possibile che il nostro territorio sia considerato solo nelle mappe per la rapina del sottosuolo, nè sono tollerabili la chiusura degli ospedali e le liste di attesa per la diagnostica lunghe anni, che hanno trasformato la salute, come un secolo fa, in un lusso ormai sempre più nelle mani dei privati che fanno profitto sulla pelle dei cittadini”.

La campagna elettorale è appena iniziata e Potere al Popolo vuole impegnarsi perché questo momento sia solo il primo passo verso la ricostruzione di una sinistra scevra dai personalismi e ricca di esperienze umane, politiche e sociali che lottino per ridare dignità alla nostra società partendo dal fondamento della nostra repubblica il lavoro e attuando pienamente la Costituzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Potere al popolo presenta i candidati in piazza Vico

ChietiToday è in caricamento