Elezioni

Elezioni comunali a Lanciano, la Lega: "No alle primarie del centrodestra"

No alle elezioni primarie del centrodestra a Lanciano, in vista delle prossime amministrative per il rinnovo del consiglio comunale.

L’ipotesi, apparsa qualche giorno fa su alcune testate giornalistiche locali, è stata smentita dal coordinatore cittadino di Lega Lanciano Fausto Memmo che, a nome di tutto il gruppo, dice: "La Lega non ha mai proposto le primarie che innanzitutto non sono uno strumento usato  dalle forze politiche di centrodestra e poi non dimentichiamo l’esperienza vissuta cinque anni fa quando, nonostante i candidati fossero di primo livello, come lo sono anche oggi, l’esperimento non portò affatto fortuna".

L’invito da parte del portavoce locale è quello di lavorare per l’unione di tutte le forze di centrodestra, trovando l’accordo specialmente sui contenuti. "Il nostro impegno – spiega Memmo - è quello di favorire la scelta di un candidato sindaco che rappresenti la più ampia convergenza possibile tra tutti i partiti del centrodestra, i movimenti civici, le associazioni e le realtà locali che vogliano concorrere ad una nuova stagione politica frentana. Un candidato che incarni il territorio e che sia scelto in loco tramite la condivisione soprattutto di contenuti.

Siamo convinti - aggiunge - che dobbiamo concorrere ad nuova stagione della politica lancianese e, perché ciò avvenga, il campo del centrodestra deve aprirsi a tutte le persone di buona volontà che vogliono essere alternativi rispetto a coloro che hanno malamente governato la città ed il suo comprensorio in questi ultimi dieci anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali a Lanciano, la Lega: "No alle primarie del centrodestra"

ChietiToday è in caricamento