menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diffida per la mancata approvazione del consuntivo: l'allarme di Febo

Il consigliere spiega che gli atti non approvati causeranno la non erogazione dell'ultima rata del fondo di solidarietà e la mancata possibilità di accedere ai mutui. Il prefetto ha inviato una diffida al Consiglio comunale affinchè provveda ad approvare il rendiconto entro venti giorni

Il prefetto di Chieti ha inviato una diffida al Consiglio comunale affinchè provveda ad approvare il rendiconto di gestione 2014 entro venti giorni, in pieno periodo elettorale.

Mancherebbe però lo schema di rendiconto che deve essere predisposto e approvato dalla Giunta municipale.

E' quanto denuncia il consigliere comunale di Chieti nonchè candidato sindaco del centrosinistra Luigi Febo che lancia l'allarme sulle possibili conseguenze della mancata approvazione del consuntivo.

Gli atti non approvati daranno danni importanti per la città come la non erogazione da parte del Ministero dell'ultima rata del fondo di solidarietà e la mancata possibilità di accedere ai mutui negli anni successivi secondo Febo, che invita l'amministrazione comunale uscente ad approvare al più presto lo schema di rendiconto per capire se poi è possibile recuperare.

"Come consigliere comunale - fa presente Febo -  ho ricevuto la diffida ad adempiere entro 20 giorni come prevede il Testo unico ma sono impossibilitato in quanto lo schema non eèstato ancora approvato: bisogna nominare un commissario per la predisposizione dello schema di giunta e poi sottoporlo al Consiglio comunale. Il tempo non c'è perchè la diffida parla di 20 giorni quindi andiamo al 2 giugno. I revisori hanno venti giorni per il loro parere, quindi credo che siamo veramente nel caos più totale nella impossibilità di approvare lo schema".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento